Juventus, Champions a rischio. Jacobelli: “A fine maggio potrebbe arrivare l’ufficialità dell’esclusione”. Napoli ripescato?

La Juventus teme l'esclusione dalla prossima Champions. La Uefa è determinata a farla pagare ai club fondatori della Superlega.

0
agnelli
ANdrea Agnelli, presidente della Juventus. Foto Wikimedia Commons

Un vero e proprio ciclone potrebbe abbattersi a breve sulla Juventus. La Uefa ha deciso di non lasciar passare impunita l’iniziativa bianconera della Superlega e a fine mese potrebbe esprimersi in modo avverso circa la partecipazione del club alla prossima Champions League.

Le sirene d’allarme sono già scattate tra i torinesi che soltanto ieri hanno salutato anche il loro dg Fabio Paratici. La mancata ammissione alla Champions League potrebbe costare un danno d’immagine e finanziario tutt’altro che di poco conto. Non è da escludere anche una dismissione in blocco dei tanti campioni presenti nella rosa.

A parlare della possibile esclusione con tutti gli effetti che ne potrebbero derivare è lo stesso direttore del quotidiano sportivo Tuttosport, da sempre molto vicino agli ambienti bianconeri. Jacobelli, intervenuto a Radio TMW dichiara: “I prossimi giorni saranno cruciali. Lunedì 31 maggio potrebbe arrivare l’esclusione della Juventus dalle competizioni europee per la questione Superlega”.

Continua poi il direttore di Tuttosport: “Qualora accadesse i tre club interessati (Juventus, Real Madrid e Barcellona) ricorreranno al Tas di Losanna chiedendo una sospensiva per partecipare intanto alla Champions League del prossimo anno e poi procedere con il processo“.

Eppure, nonostante il cavillo legale spiegato da Jacobelli sono sempre di più quelli che chiedono una pena esemplare per le tre squadre interessate senza aspettare che intervenga la giustizia ordinaria. In questo caso potremmo davvero aspettarci che il Napoli possa venire ripescato per la fase a gironi del torneo continentale. Una possibilità che darebbe tutto un altro gusto alla prossima stagione.