Juventus, Champions League e la strana regola dei 7 anni…

0
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258

I tifosi bianconeri, che potranno aggiudicarsi i biglietti gratis allo Stadium, comincino a fare gli scongiuri prima di leggere questo articolo. Cosa vogliamo dire? Che secondo una certa “regola” la Juventus avrebbe tutte le carte in regola per vincere la Champions League. No, non stiamo parlando di qualità tecniche o caratteriali, ma di altro. Della regola dei 7 anni.

Sì, perché dal 1989 le squadre italiane vincono la massima competizione europea ogni 7 anni. E quest’anno capiterà il settimo anno. Ma andiamo con ordine. Comincia il Milan, appunto, nel 1989, battendo in finale lo Steaua Bucarest. Nel 1996 i bianconeri battono ai rigori l’Ajax e diventano campioni d’Europa. Nella finale tutta italiana tra i rossoneri e i bianconeri nel 2003 vede trionfare la squadra che fu di Berlusconi, all’epoca allenata da Carlo Ancelotti. Nel 2010 c’è l’Inter del Triplete che batte in scioltezza il Bayern Monaco. E, ora, sette anni più anni, la Juventus continuerà la scia?