Juventus, Cristiano Ronaldo ha voluto l’addio di Allegri

0
Cristiano Ronaldo, CR7 fonte foto: Di Ruben Ortega - Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54972276
Cristiano Ronaldo CR7 fonte foto: Di Ruben Ortega - Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54972276

Ultima partita sulla panchina bianconera per Massimiliano Allegri. Il tecnico livornese finisce oggi a Genova, contro la Sampdoria, la sua avventura juventina ed è pronto ad iniziarne una nuova. A questo punto la domanda è: Chi sarà il nuovo allenatore? Beh, le voci che girano sono davvero tante: Guardiola, Sarri, Simone Inzaghi. Ma andiamo con ordine. Guardiola è davvero difficile che lasci il City, e anche se lo facesse chiederebbe molte garanzie tecniche che con ogni probabilità non potrebbero essere sostenute dalla società.

Sarri, come tutti sanno, è ‘innamorato’ di Higuain, che però quasi sicuramente non resterà a Torino. Il Chelsea non ha voluto riscattarlo, vista la brutta stagione vissuta a Londra, e la Juve non vuole tenerlo anche perché c’è mister 100 milioni che non gradirebbe molto la presenza del pipita insieme a Sarri. Già sa che verrebbe messo in secondo piano. Più facile forse Simone Inzaghi, attualmente alla Lazio, che è giovane, carico di motivazioni e che potrebbe piacere molto anche a Cristiano Ronaldo, a differenza di qualcun’altro.

DAGOSPIA lancia la bomba:

Pare proprio che il fenomeno portoghese, insieme a Nedved e Paratici, abbia chiesto ad Agnelli la testa del rompic*****ne di Allegri.
Il tecnico preferito di Cristiano rimane Carletto Ancelotti, che però è stato blindato con il prolungamento del contratto, per altri due anni, da Aurelio de Laurentiis. Resterà quindi un sogno per il portoghese.

Ma quale è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso ?

A Cristiano Ronaldo non è andata per nulla giù la sconfitta con i ragazzini dell’Ajax. Si sa che a CR7 non piace nemmeno perdere in allenamento, figuriamoci ai quarti di Champions League. Per questo ha avuto una lunga litigata con il suo (quasi ex) mister. Il battibecco era legato al brutto gioco proposto dal tecnico livornese. Ronaldo, a ormai 34 anni, non può più permettersi di perdere tempo. E anche la società bianconera è dello stesso parere, visto che Ronaldo gli costa un bel po’ di soldi ogni anno.