Juventus fermata a Lecce, Bonucci: “Dobbiamo essere più cattivi, la colpa è di tutti”

La squadra di Sarri pareggia 1-1 al Via del Mare di Lecce. Bonucci analizza il match nel post gara

0
Stadio Via del Mare, Lecce, fonte Wikipedia
Stadio Via del Mare, Lecce, fonte Wikipedia

La Juventus non va oltre l’1-1 nel primo anticipo della nona giornata di Serie A. La squadra di Maurizio Sarri viene bloccata sul pareggio al Via del Mare di Lecce dagli uomini di Liverani, che già domenica scorsa erano riusciti a strappare un punto a San Siro con il Milan. I bianconeri restano comunque al comando della classifica a causa del passo falso dell’Inter di Conte, che pareggia in casa 2-2 con il Parma di D’Aversa.

Al termine della gara con i pugliesi Leonardo Bonucci ha analizzato la prestazione della squadra, ecco le parole ai microfoni di JTV:

“Si esce cercando di capire come migliorare questo dato: creiamo tanto, concretizziamo poco. Ce lo portiamo dietro da inizio anno. Forse è troppo facile arrivare in area, dobbiamo fare questo step di essere cattivi. Ma riguarda tutti, dai difensori agli attaccanti. Possiamo migliorare attraverso gli allenamenti.

La partita l’abbiamo fatta, poteva essere pericoloso giocare qui per le condizioni ma l’abbiamo superato. Gli ultimi 15 metri sono mancati, la cattiveria e la rabbia nel voler portare a casa la vittoria. Abbiamo provato in tutti i modi a ribaltarla. Siamo stati anche sfortunati. Processo di crescita, ci manca questo tassello per diventare più forti”.

Genoa? “Si gioca subito, è positivo. In casa nostra per tornare subito alla vittoria”.