Juventus, finalmente stai ritrovando il vero Rugani

0
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258

Dalle stalle alle stelle. È questo ciò che ha provato Daniele Rugani, difensore della Juventus arrivato in bianconero dopo il prestito dall’Empoli ed il record di aver giocato tutti i minuti in un campionato (quello 2014/15) senza essere mai ammonito. Ed ovviamente neppure espulso.

All’inizio sembrava davvero che stesse rischiando di buttare un anno: panchine su panchine e, quando chiamato in causa, non offriva sicurezza. Il Napoli di Sarri lo voleva a tutti i costi ma la Juventus ha sempre rifiutato. Rugani, inoltre, non ha mai protestato ma ha sempre avuto la pazienza di aspettare il proprio turno e capire gli errori: per un calciatore classe ’94 è davvero una rarità. Ed oggi Daniele sta raccogliendo ciò che ha seminato. Nella sfida contro il Palermo vinta dalla Juventus per 4 a 0 non ha fatto passare praticamente nessuno, pur giocando in una difesa a tre sul versante sinistro (lui che è un destro naturale). Anche nelle ultime settimane non ha affatto demeritando dimostrando di meritare – nel migliore dei casi anche l’anno prossimo – una maglia da titolare. E così la Juventus e la Nazionale italiana si ritroverebbe un signor difensore per almeno 10 anni. Una nota lieta, dopo lo choc del grave infortunio subito da Claudio Marchisio che costringerà il centrocampista a saltare gli Europei.