Juventus, il retroscena sull’addio di Marchisio: rottura nel mese di luglio

0
Claudio Marchisio fonte: Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20107431
Claudio Marchisio fonte: Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=20107431

Spuntano nuovi retroscena sull’addio di Claudio Marchisio alla Juventus, stando a quanto riporta ilbianconero.com la rottura risale al mese di luglio, quando si è fatta strada l’ipotesi di una risoluzione consensuale del contratto. Marchisio ha capito in quel momento che il suo ingaggio sarebbe stato di troppo (quasi 7 milioni lordi a stagione) e lo spazio che gli avrebbe concesso Allegri sarebbe stato sulla stessa linea dello scorso anno.

Per questo ha chiesto prima la cessione e poi ha trovato l’accordo per la rescissione consensuale ottenendo una cospicua buonuscita dal club di Agnelli.

Marchisio ha vissuto gli ultimi giorni da giocatore della Juventus con enorme amarezza, voleva che la storia d’amore con la Vecchia Signora dopo 25 anni si chiudesse in modo diverso, sarà per sempre legato a quei colori e per questo ha deciso di non valutare offerte provenienti dall’Italia ma solamente dall’estero.