Juventus vs Inter: Ecco il pensiero sul delicato match di Evelina Christillin

0
Juventus, fonte Pixabay
Juventus, fonte Pixabay

La sfida tra Juventus e Inter sta riscaldando gli animi dei tifosi delle due squadre.
La rivalità tra le pretendenti è storica ma ora più che mai, con il trasferimento di Conte e Marotta in nerazzurro, si è accentuata.

Conte e Marotta sono i fattori in più che hanno permesso, almeno in questo inizio di campionato, di far fare il tanto atteso salto di qualità alla rosa nerazzura.
La Juventus dal canto suo è sempre la squadra detentrice dello scudetto e che con Sarri ha inaugurato un nuovo ciclo all’insegna del calcio spettacolo.

Su questo delicato match è stata interpellata dal “Corriere di Torino”, Evelina Christillin, che ha detto:
“Sull’altra panchina c’è Antonio, un simbolo della Juve, e anche Marotta, altra persona importante, negli ultimi anni. Affetto immutato, ma un po’ nemici lo saranno. Conte non ha mai nascosto che sarebbe tornato volentieri, ma c’erano dei “niet” ben precisi di tipo famigliare. Sono professionisti, ma certo fosse andato alla Roma mi avrebbe dato meno fastidio. Per noi l’Inter è la rivale di sempre, anche lasciando stare il 2006. Anzi, lasciando stare mica tanto. Sarri è migliorato a partire dalla comunicazione: in estate, quando disse che non contava nulla, a proposito degli esuberi, rimasi basita. Abbiamo fatto alcune brutte partite, con Fiorentina e Parma, per esempio, altre molto buone. La prima che ha detto, sono così anche nella vita. Purché lo si faccia rispettando le regole “