Juventus, la bugia di Paratici: “Non lo abbiamo trattato”. Ma il ds studia il colpo da 100 milioni

0
Logo Juventus, Juve fonte By Interbrand (Milan, Italy) - Unknown, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55074500
Logo Juventus, Juve fonte By Interbrand (Milan, Italy) - Unknown, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=55074500,

“Non lo abbiamo mai trattato, è un ottimo calciatore ma non abbiamo mai parlato con lui né con la Lazio”. Così il direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici ha risposto a una domanda sul possibile arrivo di Milinkovic-Savic a margine del Premio Scopigno.

In realtà le dichiarazioni di Paratici rappresentano la cosiddetta “bugia di mercato”. La Juventus tentò infatti di prelevare il giocatore già due estati fa, quando Milinkovic era ancora un talento emergente, in quell’occasione i bianconeri misero sul piatto un’offerta da 45 milioni di euro, ma Lotito rispedí la proposta al mittente. Nella scorsa estate Marotta e Paratici hanno deciso di riprovarci puntando sulla volontà del giocatore, il serbo ha dato l’ok ad un eventuale trasferimento a Torino ma la Juve, non disposta a spingersi oltre gli 80 milioni, ha dovuto fare i conti nuovamente con il muro alzato da Lotito, non intenzionato a scendere al di sotto dei 120 milioni di euro. Anzi il patron biancoceleste ha deciso di rinnovare il contratto al giocatore e inviare un chiaro segnale alle pretendenti: il gigante serbo andrà via solo in caso di offerte faraoniche.

La Juventus nel frattempo continua a seguire il giocatore in vista del prossimo giugno, i bianconeri sono pronti ad aprire un nuovo tavolo con Lotito ma a condizioni accettabili. Fondamentale sotto questo punto di vista sarà la volontà di Milinkovic, se il serbo chiedesse di andar via il patron biancoceleste sarebbe costretto ad abbassare le pretese.