Juventus-Milan, svelato il contenuto delle frasi offensive negli spogliatoi: ecco cos’era scritto!

0
Juventus Stadium, fonte Wikipedia
Juventus Stadium, fonte Wikipedia

Juventus-Milan non è ancora terminata, a giorni è attesa la sentenza del Giudice Sportivo riguardo i fatti accaduti dopo il fischio finale. I rossoneri furiosi per il calcio di rigore assegnato allo scadere, che Paulo Dybala che ha messo a segno portando il risultato sul 2-1, si sono scagliati contro l’arbitro e i suoi collaboratori ed appena rientrati nello spogliatoio hanno sfogato la loro rabbia danneggiando tutto ciò che gli capitava davanti: armadietti, lampade, sgabelli e le due Champions in polistirolo. Secondo quanto riportato stamani su Repubblica gli inservienti hanno inoltre ritrovato delle scritte offensive nei confronti dei bianconeri, svelando il loro contenuto, ecco quanto riportato dal quotidiano:

“Ladri di m.”. “È la scritta che gli inservienti dello Juventus Stadium hanno trovato su uno degli scudetti plastificati, appesi alla parete del corridoio che dà accesso allo spogliatoio della squadra ospite. I segni della furia del Milan per il rigore assegnato da Massa all’ultimo sospiro della partita erano anche le due Champions in polistirolo distrutte a terra, qualche armadietto, un tavolo e uno sgabello danneggiati, una lampada in pezzi. I danni, di poche centinaia di euro, verranno facilmente riparati. Lo strappo tra i due club invece sembra un po’ più difficile da ricucire. “