Juventus, Nedved “finisce” su una moneta d’oro

0
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr

Nella giornata di ieri diverse “leggende” della nazionale ceca, tra cui l’ex centrocampista della Juventus Pavel Nedved, sono stati premiato in patria in un modo un’po’ diverso dal solito. Infatti agli undici scelti gli è stata consegnata una moneta d’oro il quale su di essa c’è raffigurato ognuno di loro. Le monete messe in circolazione dalla federazione ceca si possono trovare in due “versioni”: sia d’oro sia d’argento. Le celebrazioni si sono svolte a Jablonec.

Dopo le celebrazioni, alla domanda fattagli da un quotidiano nazionale, in cui chiedevano all’ex pallone d’oro se i tre giovani cechi che militano in Serie A erano pronti a sbarcare in una grande squadra, la “furia ceca” ha risposto così:”Krejci, Schick e Jankto si stanno facendo onore e possono ancora crescere per finire in grandi club, hanno una grande carriera davanti. Il campionato italiano è difficile, ti fa maturare, anche tatticamente. Quando impari a giocare in Italia poi puoi giocare in tutto il mondo. Chi consiglio alla Juve? Ho qualche nome, ma non lo faccio altrimenti poi costano di più”.

I tre nazionali al momento stanno facendo molto bene sia nel nostro campionato (dove sono già 15 i goal segnati dai tre) ma soprattutto in Nazionale, il quale il classe ’96 della Sampdoria alla sua prima convocazione in Nazionale ha realizzato il suo primo goal. Quest’ultimo in questi giorni dalla stessa federazione è stato premiato come giocatore dell’anno dell’Under 21. Sullo stesso giocatore blucerchiato si sono piombate anche Inter e Juventus. Quindi non è escluso che questa estate i due top club italiani si diano battaglia per “accaparrarsi” uno dei talenti più promettenti del calcio Mondiale di domani.