Juventus, Paratici: “Sfida con il Lione decisiva per Sarri? Una gara non cambia le valutazioni di 14 mesi”

Le parole del direttore sportivo bianconero sul futuro del tecnico ex Napoli

0
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr

Archiviato il discorso scudetto, la testa della Juventus ora è completamente catapultata alla sfida di ritorno degli ottavi di Champions League con il Lione. Per molti la gara rappresenterà un passaggio decisivo per la permanenza in panchina di Maurizio Sarri.

Il tecnico non ha convinto, la piazza non ha digerito le sconfitte nelle finali di Coppa Italia e Supercoppa, ma soprattutto la mancanza di un gioco divertente e corale, motivo per cui Sarri era stato scelto dalla società dopo l’addio di Massimiliano Allegri.

Prima della gara di ieri con il Cagliari il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici, ai microfoni di DAZN, ha affrontato proprio questo tema. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

“Se può una partita decidere il futuro di Sarri? Una partita non può cambiare le valutazioni che si fanno in 13 e 14 mesi. Siamo concentrati su queste due partite di campionato, abbiamo questa partita di Champions che giocheremo nel migliore dei modi”. 

Poi sulle condizioni di Dybala in ottica Lione: “​Dybala? La situazione di Dybala va valutata giorno per giorno, è un piccolo fastidio muscolare e bisogna vedere come evolverà”.