Juventus, parla Dybala: “Felice a Torino ma non so cosa accadrà in futuro”

Paulo Dybala ha rilasciato un'intervista al The Guardian. Le dichiarazioni

0
Paulo Dybala, Juventus, fonte Di Leandro Ceruti from Rosta, Italia - juve 6 leggenda, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59296963
Paulo Dybala, Juventus,fonte Di Leandro Ceruti from Rosta, Italia - juve 6 leggenda, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59296963

Paulo Dybala ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del The Guardian affrontando vari temi, su tutti la permanenza alla Juventus e la rivalità tra Messi e Ronaldo, in virtù del fatto che la Joya condivida lo spogliatoio con entrambi i giocatori.

Ecco un estratto delle dichiarazioni:

Sul futuro: “Mi restano due anni per il mio contratto. Non è poco ma non è neanche lungo. Vedremo quali sono i piani della Juventus, se pensano che potrei partire nel prossimo mercato o se vogliono che io rimanga. Questa è una decisione che il club deve prendere. È difficile sapere perché le cose cambiano in un secondo. Ma sono qui, in un club che mi ha trattato bene. Sono felice, a mio agio. L’arrivo di Sarri ha aiutato. Voleva che restassi, il che mi ha dato la forza quando non sapevamo cosa sarebbe successo. Sapevo che poteva insegnarmi, aiutarmi a tirar fuori il meglio di me stesso”.

Su Messi e Ronaldo: “Sono l’unico giocatore che condivide uno spogliatoio con entrambi e la gente vede solo la punta dell’iceberg, non il lavoro sottostante; non hanno vinto tutto ciò che hanno vinto perché sono stati fortunati. E sì, so che la gente deve chiedere ma devono sapere cosa sto per dire. Chi è meglio? Non posso rispondere”.