Juventus, il punto sul mercato

0
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258

Per adesso, l’unica certezza della Juventus è il rinnovo di Allegri. L’ex tecnico del Milan, infatti, ha firmato un contratto che lo legherà ai bianconeri fino al 2020 con un stipendio base già altissimo che crescerà di anno in anno: si parte dai 5,5 milioni di euro per arrivare ai 7 del 2019/2020. A parte ciò, per adesso, è tutto in alto in mare.

La prima situazione da chiarire è quella legata a Leonardo Bonucci: il difensore centrale, pupillo di Antonio Conte, è richiesto proprio dal Chelsea che non si è per nulla spaventato della cifra di 45 milioni di euro chiesta da Marotta per poter cederlo. Qualora dovesse andare via, si punterebbe dritto su Rugani, anche se Allegri avrebbe ancora delle riserve a lanciare il difensore vecchio pilastro dell’Empoli di Sarri. A centrocampo, invece, è da valutare la situazione di Claudio Marchisio: si sa, il Principino nel nuovo modulo di Allegri ha perso il posto e, con la scusa che ancora deve riprendersi dall’infortunio, è stato relegato ai margini. Sicuramente Marchisio vorrà delle garanzie ulteriori per far sì che possa recitare di nuovo il ruolo da protagonista. Sulle corsie esterne di difesa, c’è da valutare l’alternativa ad Alex Sandro: Asamoah si è semplicemente adattato sulla corsia di difesa ma, certamente, ancora non si sente a suo agio. Spetterà ad Allegri valutare cosa fare.

Infine, c’è la questione relativa a Lichtsteiner: il terzino destro, punto di forza nella Juve di Antonio Conte, vorrebbe cambiare aria per giocare più partite e chissà che lo stesso Conte non lo porti con sé a Londra insieme a Bonucci. In ogni caso, però, Marotta non farà colpi clamorosi se prima non risolve la situazione degli esuberi o, quantomeno, di coloro che vorrebbero giocare di più o potrebbero avere problemi con Allegri.