Juventus, quattro contropartite per arrivare a Icardi: i dettagli

L'attaccante del PSG è il grande obiettivo per l'attacco. Paratici pensa al maxi scambio

0
Icardi, inter, capitano
Icardi in una delle sue ultime apparizioni con la fascia di capitano. Foto Wikipedia

Che Mauro Icardi sia il sogno di mercato della Juventus ormai è cosa nota, il club bianconero lo segue dai tempi dell’Inter e spera di riuscire a portarlo a Torino già a partire dalla prossima estate. Molto però dipenderà dalle intenzioni del Paris Saint-Germain.

INCERTEZZA – Icardi è approdato all’ombra della Torre Eiffel nella scorsa sessione estiva ma, dopo una prima parte di stagione con ottimi numeri, le sue prestazioni sono andate in calando e il suo rapporto con parte dello spogliatoio si è deteriorato. Ecco perché il club francese ancora non ha deciso se versare o meno nelle casse dell’Inter i 70 milioni per il riscatto.

IPOTESI – La strada al momento più percorribile è quella che vedrebbe il PSG riscattare Icardi per poi girarlo al miglior offerente, in tal caso la Juventus sarebbe in prima fila. Il direttore sportivo Paratici è già al lavoro per studiare la giusta strategia di mercato.

VALUTAZIONE – Una volta riscattato il giocatore, il PSG sarebbe pronto a lasciarlo andare, ma la cifra richiesta si avvicinerebbe ai 100 milioni di euro. Troppi per la Juventus, soprattutto in questo momento, con le difficoltà economiche dovute alla pandemia da coronavirus.

MAXI SCAMBIO – Stando a quanto riporta il Corriere di Torino, per aggirare il problema e abbassare la valutazione dell’argentino, la Juventus sarebbe pronta a offrire i cartellini di De SciglioAlex SandroDouglas Costa e Miralem Pjanic.