Juventus, Ronaldo vola a Lisbona ma al rientro sarà confronto con lo spogliatoio

Non è andata giù a Ronaldo la sostituzione nella gara con il Milan, Sarri spegne le polemiche ma al rientro servirà un confronto

0
Cristiano Ronaldo, fonte Flickr
Cristiano Ronaldo, fonte Flickr

La Juventus batte il Milan nel posticipo della 12esima giornata di campionato e si riporta in vetta alla classifica scavalcando l’Inter di Conte. I bianconeri vincono grazie alla rete di Paulo Dybala nella ripresa, cambio azzeccato da Maurizio Sarri che inserisce l’argentino al posto di un irriconoscibile Ronaldo.

CASO – Il fuoriclasse portoghese esce dal campo al minuto 55 e non la prende bene, prima sussurra qualcosa verso il tecnico poi va diretto negli spogliatoi e lascia lo stadio tre minuti prima del fischio finale.

POMPIERE SARRI – Al termine della gara il tecnico bianconero ha parlato di quanto accaduto smorzando le polemiche: “Nessun problema con Cristiano, anzi lo ringrazio perché ha giocato in condizioni imperfette poi l’ho sostituito perché non stava bene. La cosa importante è che si sia messo a disposizione. Se si arrabbia quando esce questo fa parte del gioco. Ripeto, ci sta l’incazzatura al momento del cambio, sarei molto più preoccupato se non si arrabbiasse. Non è un problema preoccupante, è solo un piccolo problema che lo sta condizionando negli allenamenti. Irrispettoso verso i compagni? Come ho detto questo non lo so. Se è vero che se ne è andato prima della fine è un problema da risolvere con i suoi compagni. Ci sarà una discussione con i compagni che diranno le loro impressioni”.

CONFRONTO – Stando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Ronaldo domani volerà a Lisbona per aggregarsi alla nazionale portoghese in vista delle sfide contro Lituania e Lussemburgo, valide per la qualificazione ad Euro 2020, ma al rientro alla Continassa è previsto un confronto con lo spogliatoio per chiarire quanto accaduto.