Juventus, Sarri ancora a rischio esonero? Oppini: “Sfida con il Lione decisiva”

Non è ancora certa la permanenza di Sarri sulla panchina bianconera. Il motivo

0
Maurizio Sarri. Font. foto Instagram

Il futuro di Maurizio Sarri è ancora in discussione. Prima dello stop al campionato e alle competizioni europee, in casa Juventus i riflettori erano accesi sul rendimento della squadra bianconera, prima in campionato, in semifinale di Coppa Italia, ma chiamata a ribaltare la sconfitta negli ottavi di Champions League con il Lione.

E la permanenza di Sarri sulla panchina bianconera potrebbe essere legata proprio alla gara di ritorno a Torino, che potrebbe disputarsi agli inizi di agosto qualora si riuscisse a tornare in campo, logicamente a porte chiuse.

Nel caso la Juve non dovesse superare gli ottavi, la posizione di Sarri tornerebbe fortemente in discussione e l’esonero diverrebbe ipotesi concreta.

Ne è convinto Francesco Oppini, opinionista juventino, che si è espresso ai microfoni di Tele 7 Gold:

“Maurizio Sarri ha chiesto Arek Milik, ma occhio però: se la Vecchia Signora non batte il Lione in Champions League, farà le valigie. Andrea Agnelli, Fabio Paratici e Pavel Nedved non potrebbero confermare l’allenatore se fallisse in quel modo. Deve assolutamente battere la compagine francese”.