Kibito, una Divinità nata con l’Universo

0
Personaggi della saga Majin Bu, Fonte Flickr

All’inizio non c’era niente, poi improvvisamente il tutto. L’Universo cominciò ad espandersi, dando vita ai primi esseri viventi, delle vere e proprie Divinità, i Kaioshin e i Kaioh.

Mentre si diffondevano i primi umani, animali e razze aliene, e gli Universi si moltiplicavano, questi Dei cominciarono ad organizzarsi. I Kaioh, subordinati del Grande Kaioh, si divisero tra di loro i poli Nord, Sud, Est e Ovest della parte dei mortali. Ad ogni Kaioshin, invece, venne attribuito un Universo da gestire, in quanto molto più potenti.

Kibito è l’assistente e l’apprendista di Kaioshin il Superiore, assegnato all’Universo che include la Terra, l’Universo Sette.

Di statura alta e dalla pelle rosa scuro e capelli lunghi e bianchi, Kibito assiste alla prima apparizione del malefico Majin Bu, creazione del Mago Babidi allo scopo di distruggere l’Universo Sette.

Il mostruoso essere viene sconfitto grazie al sacrificio del Grande Kaiohshin.

Purtroppo pochi Kaiohshin sono sopravvissuti, Kaiohshin il Sommo, Kaioshin il Superiore, e Kibito.

Anni dopo, il Mago Babidi torna all’attacco. Intenzionato a resuscitare la propria creatura per compiere la sua vendetta.

Kibito e Kaioshin il Superiore si dirigono quindi verso la Terra. Li incontrano i Guerrieri Z, con i quali formano un’alleanza per sconfiggere il malvagio mago.

Ma quest’ultimo, affiancato da Darbula, riesce a difendersi piuttosto bene.

Nella lotta, Kibito perde la vita e poco tempo dopo lo raggiunge il suo maestro.

Circoscritti al loro pianeta dopo la morte, aiutano comunque i nostri amici attraverso i loro consigli e quelli di Kaioshin il Sommo.

In un tentativo disperato di salvare i guerrieri terrestri dal rinato Majin Bu, Kibito accetta di fondersi definitivamente con Kaioshin il Sommo, utilizzando gli Orecchini Potara.

Il suo ultimo sacrificio dà vita a Kibitoshin, un guerriero devoto alla dottrina dei Kaioshin, proteggere l’Universo ad ogni costo, anche della propria vita.