La sfiducia di Potter: Koulibaly non gioca neppure un minuto con il Chelsea

0
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166

Dall’arrivo del nuovo allenatore Kalidou Koulibaly non ha collezionato neppure un minuto con la maglia del Chelsea

Periodo di magra a livello calcistico per l’ex giocatore del Napoli. Il difensore senegalese è arrivato nella finestra estiva di calciomercato a Londra e con grandi aspettative, ma per ora non sembra aver inciso così tanto. Inizialmente, forse, ma al momento è più panchina che altro

La colpa non è sua, ma di scelte tecniche. Il nuovo allenatore Graham Potter gli preferisce Wesley Fofana e Thiago Silva, con il calciatore africano che ancora non ha collezionato un minuto di gioco dal suo arrivo. Le aspettative sono tante sul giocatore, che fino all’arrivo di Potter erano anche rispettate con un gol in cinque presenze e prestazioni di alto livello.

Uno stipendio troppo oneroso per la panchina

In estate il Chelsea ha pagato circa 38 milioni di euro più 2 di bonus al Napoli per assicurarsi le prestazioni del difensore africano. Il calciatore al suo arrivo al Chelsea ha sottoscritto un contratto da circa 10 milioni di euro netti annui, in un quadriennale. A lordo sarebbero 18 milioni, cifre da capogiro per un calciatore che fa panchina.

Il Chelsea ora dovrà decidere cosa fare di lui, anche se le indicazioni sembrano essere quelle di una permanenza del calciatore senegalese a Londra. La possibilità che lasci in estate potrebbe esserci se le cose dovessero continuare così. Intanto il calciatore continua a guardare le partite dal campo, con il Chelsea che vive un periodo di alti e bassi tra campionato e Champions League.