L’appello di Conte: “Rinunciamo ad alcune libertà per tutelare la salute”

0
Nuovo Dpcm firmato, 11 gennaio, Sanzioni, Prossimo Dcpm anticipato, Nuovo DCPM ufficiale, appello di Conte
Giuseppe Conte, Fonte Wikipedia

Considerando il continuo aumento dei contagi in Italia, seppur ancora non grave quanto altri paesi, Giuseppe Conte ha lanciato un nuovo appello agli italiani.

“ATTENZIONE ALTISSIMA” – Lo fa tramite un colloquio con i quotidiani “La Repubblica” e “Il Corriere della Sera”. Nello specifico dichiara che i cittadini devono mantenere: «L’attenzione altissima – e se necessario – rinunciando ad alcune libertà».

«Sin dall’inizio di questa emergenza, il governo ha seguito il metodo della massima precauzione. Siamo ancora in piena pandemia e il costante aumento dei contagi in tutta Italia, seppur ancora sotto controllo, ci impone di tenere l’attenzione altissima e di continuare a essere molto prudenti».

«È stato così nella fase acuta della pandemia e così continuerà a essere. Tutelare la salute dei cittadini e quindi garantire condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro e ovunque si svolga la vita sociale, significa preservare anche l’economia e il nostro tessuto produttivo. Il governo agirà seguendo il principio di proporzionalità». Inoltre Conte assicura che le motivazioni di ogni scelta saranno chiarite e spiegate pubblicamente, e non senza un ampio confronto con l’opposizione in parlamento.

NUOVO LOCKDOWN GENERALIZZATO DA ESCLUDERE – Nonostante la quarantena, vissuta qualche mese fa, abbia placcato in parte il virus, molti temono di essere nuovamente rinchiusi in casa. Ebbene sembra che possano stare tranquilli, in quanto l’appello di Conte non accenna ad un nuovo lockdown generalizzato. Anzi è proprio quello che il premier vorrebbe evitare.

A riguardo dichiara che: «Interverremo in maniera ponderata e solo nelle modalità ritenute necessarie, ad ottenere lo scopo di contenimento del contagio. Il nemico non è stato sconfitto, siamo consci che non possiamo disperdere i sacrifici compiuti».