La Bosnia fa preoccupare la Roma in vista dei match di qualificazione: ecco perché!

0

Il campionato si ferma. Spazio alle Nazionali, spesso e volentieri criticate dalle squadre di club, soprattutto quelle più blasonate, in quanto logorano il fisico e la mente dei calciatori per le successive gare. Mancano due gare e poi si saprà chi potrà accedere alla fase finale degli Europei 2016 in programma in Francia. Un appuntamento a cui non vuole mancare neanche la Bosnia di Pjanic e Dzeko. Ed è proprio questo che manda in ansia la Roma. Dzeko, infatti, ha raggiunto la sua Nazionale ieri mattina per rispondere alla convocazione, nonostante risulti infortunato, come vuole la prassi internazionale. Così aveva dichiarato il ct Bazdarevic sul suo conto: “Dzeko dovrebbe tornare ad allenarsi sul campo domani pomeriggio, oggi ha seguito una tabella di lavoro personalizzato. Spero di averlo pronto per sabato”. Un appello che non è piaciuto al club giallorosso, decisamente preoccupato per eventuali complicazioni che potrebbero subentrare. Tuttavia, in Bosnia sono convinti che sabato sarà lui a guidare l’attacco contro il Galles, nella disperata ricerca della qualificazione ai prossimi Europei 2016. La Roma si affida al buon senso del calciatore e del commissario tecnico. La gara è troppo importante, però, per poter rinunciare ad uno come lui. Dzeko tiene in ansia la Capitale giallorossa. La polemica sull’asse Roma-Bosnia è destinata a proseguire. Garcia ha bisogno dei suoi gol e spera di riaverlo sano e salvo a disposizione.