La Corea del Nord lancia un missile intercontinentale: sfida agli Usa nel giorno della Festa d’Indipendenza

Donald Trump: "La Cina metta fine a questa assurdità una volta per tutte".

0
Donald Trump (foto dal profilo flickr Gage Skidmore)

Una data non certo casuale quella scelta dalla Corea del Nord per il lancio del suo primo missile intercontinentale: oggi 4 Luglio, infatti, negli Stati Uniti si celebra la Festa d’Indipendenza e proprio durante questa ricorrenza la Corea del Nord alla guida del dittatore Kim Jong Un ha effettuato il lancio di un missile di tipo Hwasong-14, il più potente finora mai ottenuto.

Il missile sarebbe partito dalla zona di Banghyon, nella provincia di North Phyongan vicino al confine con la Cina, volando per circa 40 minuti a un’altezza di 2800 chilometri prima di cadere nel Mar del Giappone, stando a quanto riportato dallo Stato Maggiore dell’esercito sudcoreano. Con la giusta inclinazione, fanno sapere gli esperti dagli Stati Uniti d’America, il missile avrebbe potuto raggiungere l’Alaska.

Immediato l’allarme in Giappone, dove già da qualche tempo la popolazione sarebbe stata invitata a testare piani di emergenza e fuga.
Il premier giapponese Shinzo Abe ha dichiarato alla stampa che questo lancio prova in modo inequivocabile come la minaccia stia aumentando, annunciando poi che Giappone, Stati Uniti e Corea del Sud si riuniranno questa settimana in vista del G20 che si terrà ad Amburgo il 7 e 8 luglio e che in quell’occasione il Presidente cinese Xi Jinping e il Presidente russo Vladimir Putin saranno incoraggiati ad adottare contromisure in proposito.

Il gesto provocatorio arriva poco dopo la telefonata tra il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e Xi Jinping e in un clima di piena tensione tra Cina e USA, in quanto Trump accusa Xi di non fare abbastanza per tenere sotto controllo la situazione mentre la Cina, a sua volta, addebita agli americani lo sconfinamento nel mare delle isole contese e la vendita a Taiwan di circa un miliardo e mezzo di armi.

Dura la reazione del Presidente Trump, il quale ha commentato l’episodio con un post su Twitter in cui prima ironizza su quanto accaduto ( “La Corea del Nord ha appena lanciato un altro missile. Ma questo tizio non ha di meglio da fare nella vita?” ) e poi esorta la Cina a “mettere fine a questa assurdità una volta per tutte”.
Difficile credere che la Corea del Sud e il Giappone tollereranno a lungo questa situazione”, ha poi concluso Trump.