La cucina tipica palermitana: la colonna sonora delle vostre vacanze siciliane

0
Fonte foto: Think Donna

È finalmente arrivato il momento di pensare alle vacanze e una delle mete che dovete prendere in considerazione è la Sicilia, la maggiore delle isole italiane ricca di meravigliosi paesaggi naturali, storia e tradizioni. Verrete catapultati in un’isola dal sapore tipicamente mediterraneo che richiama alla mente tutti i romanzi che avete letto di Camilleri e anche Verga.  Tra fichi d’India e oleandri vi sembrerà di essere approdati in una terra esotica lontana da ogni genere di definizione che riempie gli occhi a ogni battito di ciglia. Quando arrivate in Sicilia sapete già che la vostra vacanza sarà anche caratterizzata non solo dalle meravigliose spiagge ma anche dal buon cibo. È impossibile parlare di Sicilia senza far riferimento alla sua ottima cucina, famosa e ricercatissima in tutto il mondo.

La colazione tipica

Palermo vi offre una vastità incredibile di leccornie per deliziare il vostro palato. Iniziate la vostra giornata appena scesi dal traghetto Livorno Palermo con caffè e brioche con granita: un vero must per gli abitanti di questa città meravigliosa.

I mercati cittadini

Ora siete pronti per andare alla scoperta dei mercati cittadini, colorati e variopinti spaccati di una città vivissima. Ogni rione hai il suo personalissimo mercato tra cui i più famosi sono sicuramente Ballarò, Vucciria, Borgo Vecchio e Capo. Nonostante i nomi più importanti siano questi, anche se capitate in un altro mercato qualsiasi troverete una variopinta varietà di prodotti freschissimi.
Potete trovare davvero di tutto a partire dalla verdura fresca ma soprattutto Street food, quello vero e autentico. Moltissimi banchi infatti preparano con ingredienti freschissimi cartocci da passeggio che potete incartare e portare alla vicinissima spiaggia di Mondello, la più frequentata dai cittadini palermitani.
Sono perfette da portare in spiaggia quando vi viene un languorino dopo una bella nuotata le panelle. Si tratta di frittelle di farina di ceci messe tra due fette di pane al sesamo, ricetta di origine araba. Sono infatti tante le contaminazioni della cucina siciliana con quella araba partendo dalla frutta secca per arrivare al couscous di pesce fresco.

Le arancine o gli arancini?

Se ancora non avete capito se si chiamino arancine o arancini, chiedete direttamente ai venditori di strada che vi faranno assaggiare uno dei piatti più gustosi e godurioso della cucina siciliana. Del risotto allora con piselli impanato e fritto: questa è la ricetta classica, ma esistono moltissime altre varianti da scoprire cosa pericolosamente per la strada mentre visitate la capitale siciliana.

Le melanzane

Il frutto prediletto della terra siciliana è sicuramente la melanzana che si trova moltissimi piatti tradizionali. Dove è assolutamente assaggiare la caponata di melanzane, un piatto vegetariano come melanzane fritte e altre verdure come sedano, carote, pomodoro e basilico conditi con aceto e zucchero.
Altro immancabile piatto della città siciliana è la parmigiana di melanzane rigorosamente fritte, un piatto non light che delizia il palato ad ogni morso.

Ultimo consiglio culinario: quando siete assetati dopo aver fatto il giro della città ricordate di provare il latte di mandorle, la bevanda ricavata da questo frutto tipico dell’isola.