La filosofia spiegata con le serie tv: un nuovo modo di insegnare la vita

0
fonte foto: Facebook

C’è un punto ben fermo nell’affrontare i problemi che la vita ci pone davanti. Ed è il fatto di esistere! Esistiamo, quindi, in quanto essere umani dotati di intelligenza e di sentimenti, siamo portati ad essere.

Questo pensiero, non a caso, richiama uno dei filosofi che, del suo “Cogito ergo sum” ne ha fatto una ragione di vita e di pensiero. Cartesio, di fatti accompagna nel libro di Tommaso Ariemma un concetto più che attuale.
Cosa spinge i giovani studenti del ventunesimo secolo a sviluppare nuovi pensieri? Le serie tv, è chiaro!

Quanto più la musica e i libri, che oggi giorno vengono sempre meno sfogliati, non possono fare. Le serie tv, come il professor Ariemma ci porta a pensare nel suo libro-rivelazione, sono lo specchio dei nostri sentimenti. Non a caso, molte delle questioni affrontate all’interno di esse, richiamano per lo più sentimenti di paura, di tristezza o di delusione. Siamo spettatori ignari delle nostre stesse esistenze. Sviluppiamo attraverso uno specchio di finzione, le nostre più taciute paure.

Cosa centrano i filosofi in tutto questo?

Centrano eccome! Kant, Platone, Cartesio, Parmenide (solo per citarne alcuni) trovano nelle serie tv, che oggi guardiamo con tanta ammirazione, le loro più sviluppate teorie. Tommaso Ariemma, professore di Filosofia al Liceo, ci spiega in modo del tutto naturale e semplicistico, come questo accade. Rendendo la Filosofia, per la prima volta nella storia, una piacevole compagnia.

Così da cogliere in Breaking Bad, Black Mirror, Il Trono di Spade, Lost e tante altre, uno spunto per analizzare i saggi e “vecchi” filosofi che tanto ci hanno fatto dannare sui banchi di scuola. Il genio (come direbbe Kant) del professor Ariemma sta nel cogliere ed estrapolare concetti attuali in un mondo del tutto lontano dal nostro. Un mondo, che però, offre a noi individui pensanti e dotati di sentimenti, un pretesto per saper vivere.
Come? attraverso la verità del pensiero, per cogliere, si spera finalmente, il principio che sta più a cuore a tutti: la Felicità!