La Juve vince a Mosca e passa agli ottavi. Ramsey “ruba” il gol a Ronaldo: “Ho chiesto scusa”

Con il gol allo scadere di Douglas Costa la Juve si qualifica agli ottavi di Champions League. Siparietto tra Ramsey e CR7

0
Cristiano Ronaldo, CR7 fonte foto: Di Ruben Ortega - Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54972276
Cristiano Ronaldo CR7 fonte foto: Di Ruben Ortega - Wikimedia Commons, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54972276

La Juventus batte a Mosca la Lokomotiv e conquista il pass per gli ottavi di finale di Champions League. I bianconeri vanno subito in vantaggio con Ramsey, che spinge in rete una punizione di Cristiano Ronaldo destinata comunque ad oltrepassare la linea dopo la papera del portiere avversario. I russi pareggiano pochi minuti dopo grazie alla rete di Mirancuk, ma allo scadere lo straordinario gol di Douglas Costa regala i tre punti agli uomini di Sarri.

SIPARIETTO – Al termine della gara Aaron Ramsey ai microfoni di Esporte Interativo ha spiegato cos’è accaduto in occasione del primo gol della Juve (traduzione IlBianconero.com):

“Siamo arrivati a questa partita per vincere, per trovare la qualificazione al prossimo turno. Siamo felici di averla ottenuta. Il gol? Eh, sono invaso da sentimenti un po’ contraddittori sulla mia rete, perché pensavo che il portiere fosse più vicino a me e il mio istinto mi ha detto di calciarla. Mi sono scusato con Cristiano per quello, ma sono cose che accadono sul campo. Comunque siamo contenti di esserci qualificati.

Infortuni? E’ stato un po’ frustrante, ma sfortunatamente sono arrivato già infortunato e ho perso il precampionato. Alcune volte succede, soprattutto a inizio anno. Ma ora mi sento bene, spero che continui”.