La Juventus dice ‘no’ allo scudetto a tavolino: evitare situazione simile al 2006

La Juventus non gradirebbe vincere il campionato a tavolino. Il motivo

0
Juventus, fonte Pixabay
Juventus, fonte Pixabay

La Serie A è ferma a causa dell’emergenza Coronavirus. Un stop necessario e avvenuto fortunatamente prima di riscontrare casi di positività tra i calciatori. Il primo a contrarre il virus è stato Daniele Rugani della Juventus, poi Manolo Gabbiadini e vari giocatori della Samp, per finire con Vlahovic, Cutrone e Pezzella della Fiorentina.

SCENARIO FUTURO – Al momento non è ancora chiaro come evolverà la situazione una volta terminata l’emergenza sanitaria. Nei giorni scorsi si è parlato di una possibile vittoria a tavolino della Juventus, momentaneamente in testa alla classifica. Tale ipotesi però non piace al club bianconero.

MOTIVO – Secondo Repubblica, la società di Agnelli vorrebbe evitare che accadesse qualcosa di simile al 2006, quando all’Inter fu assegnato lo scudetto a causa della retrocessione dei bianconeri dopo lo scandalo Calciopoli.

IPOTESI – La volontà degli organi competenti è quella di terminare il campionato. La FIGC sta valutando tre scenari: non assegnazione dello scudetto, slittamento dell’Europeo con la possibilità di finire il campionato e playoff scudetto.

SPERANZA – Nessuno scudetto di cartone dunque, ma la speranza da parte dei giocatori della Serie A di completare il campionato in corso e la Coppa Italia, competizioni già volte alla fase finale.