Una nota marca italiana è in crisi: Stop a pandoro e panettone a natale?

0
Pandoro
Fonte: Wikimedia Commons

Mancano poco più di due mesi all’arrivo del natale.
Natale porta alla mente ricordi dolci e golosi, legati sopratutto al pandoro e al panettone.
Ma come riporta Il Mattino, questo natale potrebbe essere diverso da quello tradizionale.

La Melegatti è in crisi, addio al pandoro e panettone?

La notizia che sconvolge tutti gli appassionati del pandoro e del panettone, è la crisi della Melegatti.
Gli operai infatti denunciano di non percepire stipendi dal mese di agosto, inoltre la produzione è ferma.
I dipendenti sono attualemente in sciopero ed hanno anche manifestato fuori allo stabilimento di San Giovanni Lupatoto.
Al momento sono 90 gli addetti senza stipendio, distribuiti tra gli stabilimenti di San Giovanni Lupatoto, a Verona,  e quello di San Martino Buon Albergo.
Oltre a loro ci sono circa 200 stagionali, che non potendo lavorare non percepiscono stipendio.
Il problema sarebbe legato alla mancanza di un partner commerciale, che comporterebbe una mancanza di materie prime.
L’azienda al momento sta attraversando una crisi societaria, che si potrebbe già risolvere durante la prossima riunione dei soci.

Nonostante l’azienda avesse annunciato l’arrivo di un socio-finanziatore, al momento nessuno si è visto.

Ecco il commento di Paola Slavi, rappresentante della Flai-Cgil

“Ieri era fissato l’incontro in azienda  per un nuovo socio-finanziatore annunciato dalla proprietà, invece si sono presentati degli avvocati che illustrando la situazione si sono contraddetti tra loro.

Qui ci sono molti lavoratori monoreddito, che non vedono soldi da due mesi, che restano in fabbrica a non fare niente.
Ci sono stagionali che erano stati chiamati per la produzione invernale, hanno sospeso la disoccupazione e rinunciato ad altre opportunità e poi non hanno lavorato. E con l’azienda non si ottengono risposte nemmeno per l’attivazione della cassa integrazione “