La misteriosa Cheope

0

Le piramidi di Giza sono considerate per la loro storia e maestosità una delle sette meraviglie del mondo e non è un titolo attribuito a caso, ma gli antichi Faraoni non dormono sogni tranquilli.

 

Il Ministro dell’Antichità, nonché docente di egittologia ed archeologo, Mamdouh el-Damaty ha infatti svelato uno studio condotto sulla famosa piramide di Cheope che ha dato un risultato sorprendente, sia per la scoperta scientifica sia per i possibile “segreti” in grado di svelare.

Il progetto realizzato dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università de Il Cairo in collaborazione con l’HIP Institute di Parigi si è basato sull’utilizzo di tecnologie termografiche a infrarossi con le quali hanno esaminato l’interno della piramide, analizzando le fasi di riscaldamento all’alba e di raffreddamento al tramonto delle pietre del monumento.

Le analisi hanno rivelato che le pietre delle prima fila sono uniformi (stesse correnti d’aria interne), ma almeno tre blocchi hanno invece delle temperature più elevate. Questi dati hanno quindi condotto all’ipotesi scientifica che in corrispondenza di queste pietre ci siano o passaggi nascosti ancora sconosciuti che portano a una stanza con temperature diverse, oppure contengano esse stesse degli oggetti che emanano una forma di calore.

Di qualunque cosa si tratti, il mistero archeologico si prospetta molto interessante!