La nuova Juventus di Pirlo, tante soluzioni intorno a CR7

Il tecnico Andrea Pirlo disegna la nuova Juventus tra intoccabili e soluzioni alternative in formazione.

0
Andrea Pirlo, fonte Flickr
Andrea Pirlo, fonte Flickr

Con l’arrivo di Federico Chiesa si completa la rosa della nuova Juventus di Andrea Pirlo, una squadra ancora alla ricerca della forma migliore ma sempre più competitiva per gli addetti ai lavori. Nonostante il cambio di guida tecnica, i bianconeri sono sempre più i favoriti, anche quest’anno, per la vittoria del tricolore.

D’altronde basta dare uno sguardo alle quote antepost pubblicate dai siti di scommesse italiani, per trovare subito conferma che la Juventus è la squadra da battere. L’ennesimo successo della Vecchia Signora è infatti pagato mediamente poco sopra la pari. La principale antagonista, secondo i bookmakers italici, è l’Inter di Antonio Conte. Una vittoria dei nerazzurri a fine stagione triplica la posta scommessa. A seguire, più staccate, l’irresistibile Atalanta di Gasperini ed il nuovo Napoli di Gattuso.

Guardando attentamente nelle file della Juventus e alle sue possibili varianti di formazione, in porta il titolare sarà ancora il polacco Szczesny, con la bandiera Buffon pronto a subentrare in caso di necessità. La difesa prevede uno schieramento a 3 con Bonucci al centro, Danilo a destra e Chiellini a sinistra. Naturalmente non ci siamo dimenticati di De Ligt ma al momento l’olandese è fuori per infortunio.

In mediana le soluzioni sono diverse, con due coppie all’orizzonte da mettere in campo in base a stato di forma e avversari: Rabiot-McKennie e Arthur-Bentancur. Sull’esterno di destra possibile l’impiego del nuovo arrivato Chiesa mentre sull’out opposto dovrebbe toccare a Cuadrado, anche se il colombiano predilige proprio la corsia dell’ex fiorentino.

In avanti l’intoccabile Ronaldo, al suo fianco Dybala ed alle loro spalle probabile l’impiego di Kulusevski nel ruolo di trequartista. Questa è soltanto una tra le varianti di formazione a disposizione di mister Pirlo. In caso di difesa a quattro, al centro si potrà optare a due a scelta tra Bonucci, Chiellini, De Ligt e Demiral. A destra potrebbe essere impiegato uno tra Danilo e Cuadrado mentre a sinistra Alex Sandro o il giovane Frabotta.

Nell’eventualità di tridente d’attacco, Pirlo potrà “pescare” tra giocatori del calibro di Ronaldo, Morata, Dybala, Chiesa, Bernardeschi e Kulusevski. Insomma, più giocatori per ruolo garantiscono al tecnico bresciano la possibilità di modellare la squadra bianconera a proprio piacimento, tante opzioni che si potranno rivelare molto utili anche a partita in corso.