La presenza dell’assenza.. Chi è Giovanna Di Rauso?

0

Giovanna Di Rauso, classe 1981, è un’attrice italiana nata a Capua il 29 dicembre da padre vulcanologo e madre insegnante di ginnastica. Nel 1999 vince il “Premio Hystrio” per Giovani Talenti e da lì un turbinio di riconoscimenti. Eccovi un elenco:

2004: Nomination al “Premio Olimpico Oscar del Teatro” per “Quando si è Qualcuno”.

2007: Nomination al “Premio Olimpico Oscar del Teatro” per “Eracle” nel ruolo di Megara.

2007: Premio della critica “Teatro Greco di Siracusa”.

2009: Baff film festival “migliore attrice protagonista” per “Se chiudi gli occhi”.

2010: Golden Graal: “miglior attrice protagonista” per “Lady Macbeth”.

2010: Golden Graal: Premio “Astro Nascente” per “Romanzo Criminale”.

2013: Nomination Premio “Le Maschere del Teatro”, “miglior attrice protagonista” per “La Governante”.

2013: Nomination al “Golden Graal”, “miglior attrice teatro” per “La Governante”.

Ma chi è quest’attrice, la quale, ora sfoggia un look androgino interpretando personaggi forti, ribelli ora in posa eguagliando le grandi modelle? Conosciamola meglio.

Al grande pubblico è nota grazie alla sua interpretazione nelle due stagioni della serie tv “Le ali della vita”, con la regia di Stefano Reali e al fianco di Sabrina Ferilli. Qui interpreta il ruolo di Stefania, figlia di una prostituta che, nell’austero collegio femminile cui vive, subisce, più di tutte, le punizioni e le vessazioni. Umiliata, picchiata e ricattata, Stefania diverrà una ragazza forte e determinata. Nel suddetto ruolo, la Di Rauso riuscì a distinguersi per la sua bravura.

Giovanna Di Rauso e Sabrina Ferilli in "Le ali della vita" (fonte: www.ansa.it).
Giovanna Di Rauso e Sabrina Ferilli in “Le ali della vita” (fonte: www.ansa.it).

 

Giovanna Di Rauso inizia prestissimo a calcare le scene del teatro italiano, scoperta da Giorgio Strehler, il quale la sceglie per la sua messinscena de “I Giganti della Montagna”. Qui Giovanna Di Rauso debutta nel ruolo di Maddalena.

Giovanna Di Rauso, dunque, si forma a Milano dove viene ammessa alla Scuola di Teatro del Piccolo, fondata e diretta da Giorgio Strehler e dove successivamente si diploma. Siamo nel 1999 e l’attrice Di Rauso vince una borsa di studio che le permette di studiare con Adriana Borriello, conseguendo il diploma di danzatore contemporaneo interdisciplinare. Oltre alla danza, la Di Rauso canta e pratica il Kite-surf, la boxer, il tiro a segno e l’equitazione.

La sua formazione come attrice continua con maestri del calibro di Luca Ronconi al centro Teatrale Santa Cristina e Giancarlo Corbelli, all’École des Mâitres.

Negli anni, ricopre ruoli da protagonista nel panorama teatrale italiano ed internazionale, lavorando con registi come Iancu, Scaparro, Castri, Gas.

Nel 2010 vince un Golden Graal per la sua interpretazione di Lady Macbeth nell’opera di Gabriel Lavia “Macbeth”.

Eccovi, dunque un elenco di tutte le opere teatrali, cui la Di Rauso ha preso parte:

1993: “I Giganti della Montagna” (La Maddalena).

1995: “Amleto”(Ofelia).

1995: “Medea” (Messaggero).

1995: “Le troiane” (Elena di troia).

1996: “Lux in Tenebris” (Ensemble).

1996: “Oriazi e Curiazi” (Coro/saggio-scuola).

1996: “Le Erinni”(Ifigenia).

1996: “Attila & La Traviata” (Dancer/Actor).

1997: “Elektra” (Dancer/Actor).

1998: “Tristan und Isolde”(Asst director ).

2000: “Peter Pan” (Peter Pan).

2000-01: “Romeo e Giulietta” (Giulietta).

2001-02: “Amerika”(Therese).

2002: “Amleto”(Ofelia).

2002: “Finzioni Shakespeariane” (Reading w/Fiona Shaw).

2003: “Anniversario” (Sonia).

2004: “Elektra” (Asst movim/Dir).

2004-05: “Quando si è Qualcuno” (Veroccia).

2006: “Girotondo” (La Ragazzina).

2006: “Le troiane” (Elena di troia).

2007: “The windblows visitors” (cameo).

2007: “Eracle” (Megara).

2007: “Elettra” (I Corifea).

2008: “Lei” (M.M).

2009: “Macbeth” (Lady Macbeth).

2011: “Variazioni sul mito” (Arianna-Elena-Antigone).

2012-13: “La governante” (Governante).

2013: “L’Angelo della casa” (Emily Dickinson).

2015: “Agamennone” (Cassandra).

2016: “La Signorina Giulia” (Giulia).

2016-17: “Le Troiane” (Andromaca).

2016-17: “Liolà”.

2016-17: “Un tram che si chiama desiderio”.

2017: “Il Misantropo di Molière”.

Sempre nel 2010 è coprotagonista della seconda stagione della serie televisiva “Romanzo Criminale” nel ruolo di Donatella. Non solo, perché la Di Rauso ha lavorato anche per altre rappresentazioni televisive. Di seguito l’elenco:

1998: “La Strada Segreta” (cameo).

1999: “Le Ali della Vita” (Stefania).

2001: “Le Ali della Vita 2” (Stefania) .

2003: “La Tassista” (cameo).

2009: “Ris 5”.

2010: “Romanzo criminale 2” (Donatella).

2012: “Il 13 Apostolo” (cameo).

2015: “Il giovane Montalbano”  (cameo).

L’attrice ha lavorato anche nel mondo del cinema al fianco di Sergio Rubino, Roberto d’Andò e Michele Placido. Di seguito i film cinematografici cui ha preso parte:

1992: “Le Amiche del Cuore” (cameo).

1995: “Assolo (short film)” (co-protagonista).

1996: “Cronache di Fine Millenio” (cameo).

1999: “Abbiamo solo Fatto l’Amore” (cameo).

2000: “Il Manoscritto del Principe” (cameo).

2004: “Amerika” (co-protagonista).

2006: “La Terra” (co-protagonista).

2008: “Se Chiudi gli Occhi” (protagonista).

Anticonformista e riservata, l’attrice si è mostrata fin da subito contraria alle “regole” della televisione cosiddetta trash, concentrandosi e impegnandosi solo nel perseguire il suo sogno, quello di recitare e di farlo bene. Che dire, ci è riuscita eccome, seppur “sconosciuta” ai più!