La Repubblica: “Con Spalletti, Victor Osimhen è destinato a esplodere definitivamente”

0
Victor-Osimhen
Fonte: Wikipedia

Una delle speranze maggiori dei tifosi del Napoli per la prossima stagione ha il nome di Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano dopo il convincente finale di stagione è chiamato alla sua stagione di esplosione definitiva e dovrà avvenire con il cambio di allenatore giacché per la stagione 2021/2022 si troverà agli ordini del neo allenatore Luciano Spalletti.

L’infortunio prima e il covid poi non hanno permesso al nigeriano di esprimersi al meglio, ma i presupposti per fare bene e diventare l’attaccante simbolo del nuovo Napoli ci sono tutti. Come sottolinea l’edizione del sabato del quotidiano La Repubblica, con Spalletti in panchina, gli attaccanti non restano mai all’asciutto.

“Ha mostrato velocità, forza fisica e la capacità di mettere in difficoltà le difese avversarie quando sfrutta la profondità. Ha doti naturali, ma deve migliorare molto nella protezione del pallone, aspetto necessario nelle partite in cui c’è da soffrire”.

I detrattori del tecnico di Certaldo hanno già fatto paragoni con il caso Totti alla Roma, ma è chiaro che si tratti di due vicende totalmente diverse. Osimhen è ben lontano dall’avere un peso nello spogliatoio e nella piazza pari a quello dell’ex capitano giallorosso e, seppur potesse sorgere qualche problema, si configurerebbe, al massimo, con Lorenzo Insigne.

Victor Osimhen sarà con buone probabilità il perno centrale su cui si baserà il gioco di Luciano Spalletti. C’è ancora incertezza riguardo alla permanenza di Mertens, ma è molto probabile che chiunque arriverà sarà chiamato a mettere nelle migliori condizioni anche il nigeriano. Come chiosa La Repubblica: “Ci penserà Luciano Spalletti che naturalmente lo ha studiato bene e non vede l’ora di cominciare a plasmarlo”.