La ricetta di Juric: ecco come si batte la Juventus

0
Juric, allenatore del Genoa, fonte Wikimedia Commons
Juric, allenatore del Genoa, fonte Wikimedia Commons

Il Genoa di Juric offre una vera e propria lezione di calcio alla Juventus, il tecnico dei rossoblù imbriglia i bianconeri e annienta il loro potenziale offensivo, soffrendo davvero poco e creando qualche palla gol interessante che poteva arrotondare ancor di più il risultato. Juric a fine gara ai microfoni di Radio Anch’io Sport ha spiegato in che modo è riuscito a battere gli uomini di Allegri:

“Se vuoi fare male alla Juventus devi prenderli più alti possibili. Se ti abbassi arrivano situazioni come il gol di Pjanic perché sono bravi a segnare e bisogna rischiare un po’ di più. Gara perfetta? Sì, è andato tutto bene. Dobbiamo riconosce che abbiamo avuto anche altre palle gol. Siamo stati bravi e cinici ed è andata bene. Abbiamo avuto solo dieci minuti di difficoltà iniziali nella ripresa ma siamo stati bravi a gestire. Una Juve con questa formazione? C’era il dubbio su Higuain, la sorpresa è stata Benatia dall’inizio, ma ci aspettavamo questo. Ci eravamo preparati bene per tutte le varianti tattiche ed è andata bene. Genoa falloso e atteggiamento aggressivo? Allegri lo ha detto perché noi cercavamo di essere più aggressivi, lui non è rimasto contento dell’atteggiamento dei bianconeri. Mancanza di continuità? In questo campionato abbiamo sbagliato solo due partite. Penso che siamo stati sfortunati in un paio di partite dove meritavamo di più e avremmo avuto un’altra classifica. La partita contro la Juve ci ha permesso di avere più spazio, mentre in altre dobbiamo tenere la palla con difficoltà a trovare la via del gol”.