La Roma blinda Nainggolan e riscatta El Shaarawy, oggi incontro per Mario Rui

0
Nainggolan ed El Shaarawy al party per il suo compleanno

Dopo la vicenda Pjanic che ha provocato polemiche e critiche alla società di Pallotta, un altro caso tiene banco in questi giorni nella capitale, il destino di Radja Nainggolan.

RASSICURAZIONI- Il giocatore dal ritiro del Belgio non ha esitato nel mandare chiari messaggi a Trigoria, facendo trapelare incertezza sul suo futuro, cercando di ottenere il rinnovo del contratto a cifre superiori rispetto a quelle pattuite solamente undici mesi fa. Nainggolan, dopo la cessione di Pjanic, ha chiesto garanzie alla dirigenza, vuole competere per traguardi importanti, i dirigenti giallorossi lo hanno rassicurato e probabilmente rivedranno le cifre del contratto, offrendo un ingaggio da 4,5 milioni più bonus al giocatore, considerato fondamentale da Spalletti, così come Kostas Manolas che più volte ha espresso la volontà di restare a Roma. Il suo agente sta trattando il rinnovo con i giallorossi, gli è stato chiesto di pazientare fino al mese di agosto e il greco ha dato la sua disponibilità.

RISCATTI E NUOVI ARRIVI- Arrivano novità riguardo il futuro di Stephan El Shaarawy, tra pochi giorni scadrà l’opzione per il diritto d’acquisto e Sabatini è più che mai convinto di versare i 13 milioni pattuiti lo scorso gennaio nelle casse del Milan, cifra che non peserà sul bilancio di giugno (sanato dai milioni in arrivo dalla cessione di Pjanic), ma su quello dell’anno prossimo. Oggi intanto è previsto un incontro tra il ds giallorosso e l’Empoli per concludere la trattativa che porterà Mario Rui nella capitale. La Roma ha trovato da tempo l’accordo con i toscani, sulla base di un prestito oneroso da 3 milioni e obbligo di riscatto fissato a 6, al terzino portoghese verrà offerto un ingaggio superiore al milione di euro più bonus. Gli intoppi riguardo il riscatto di Lucas Digne hanno portato i giallorossi a tutelarsi, resta ancora qualche piccola speranza per il francese, Psg permettendo.