Per la Roma c’è il Porto, Spalletti ha le idee chiare: ecco l’11 che affronterà i Dragoni

0

Sorteggiata stamani l’avversaria della Roma nel preliminare di Champions League, saranno i portoghesi del Porto a sfidare i giallorossi per ottenere l’accesso diretto ai gironi, la gara d’andata si disputerà il 17 agosto all’Estádio do Dragão, il ritorno all’Olimpico è previsto per il 23 dello stesso mese. Sorteggio che tutto sommato poteva andare meglio, con squadre come Ajax e Borussia Mönchengladbach sicuramente meno insidiose dei portoghesi, ma anche peggio con il pericolo City che tormentava Spalletti. Proprio il tecnico toscano ha rilasciato delle dichiarazioni pochi minuti fa riguardo il sorteggio:

“Qualsiasi sorteggio fosse uscito lo avrei valutato come una partita fondamentale per la Roma, per la squadra e per il nostro ambiente. Ci sono anche delle difficoltà oggettive dopo aver conosciuto quello che sarà il nostro avversario. Il Porto ha tradizione e valori importanti nella squadra”.Nella sua carriera ha giocato e anche vinto in contesti di grande pressione in Europa. Al Do Dragao l’aspetto mentale sarà importante.“Sì, mi è anche successo di giocarci in Champions con lo Zenit. Ti fanno trovare un ambiente particolare, un ambiente caldo. Ma la stessa cosa sarà per loro quando ritornano qui a Roma. Bisogna essere pronti a mettere in pratica quanto detto in precedenza ed essere pronti a spingere sull’acceleratore sin da subito”. Queste le parole del tecnico pochi minuti fa a Roma Radio. Spalletti sembra avere le idee chiare anche sull’undici da schierare, come dimostrato nelle ultime amichevoli. Ad inizio della prossima settimana il tecnico potrebbe contare anche su Vermaelen, dato che l’affare pare ad un passo dalla chiusura. Nella giornata di ieri è arrivato anche Szczesny, ma probabilmente i pali giallorossi saranno affidati ad Alisson durante le due gare. Ecco quale potrebbe essere l’undici titolare che sfiderà i dragoni:

(4-3-3): Alisson; Juan Jesus, Manolas, Vermaelen (Fazio), Florenzi; De Rossi (Paredes), Nainggolan, Strootman; Salah, Dzeko, Perotti (El Shaarawy)