La Roma perde i pezzi, Fonseca pensa al cambio modulo: ipotesi 4-3-3

I numerosi infortuni potrebbero costringere la Roma di Fonseca a cambiare faccia

0
Paulo Fonseca, fonte Wikipedia
Paulo Fonseca, fonte Wikipedia

La Roma è alle prese con la grana infortuni, il tecnico Fonseca durante la sfida con la Samp ha perso Cristante e Kalinic, che si sommano ai vari Diawara, Pellegrini, Zappacosta, Under e Mkhitaryan.

Cristante è volato ieri in Finlandia per un controllo, il centrocampista svolgerà terapia conservativa per 10 giorni poi si deciderà se operarlo o meno per risolvere il distacco del tendine dell’adduttore destro. I tempi di recupero variano da 2 mesi (qualora non servisse l’operazione) a 4 mesi.

Per porre rimedio all’emergenza Fonseca starebbe pensando ad un cambio di modulo, accantonando per il momento il 4-2-3-1 visto in queste prime uscite stagionali.

Il tecnico potrebbe decidere di passare al 4-3-3: davanti a Pau Lopez sarebbe confermato il blocco difensivo visto a Marassi, con Spinazzola, Mancini, Smalling e Kolarov; a centrocampo Veretout nel ruolo di regista con Zaniolo e Florenzi a fungere da mezzali. In attacco Kluivert a destra (squalificato con il Milan), Dzeko al centro e Perotti a sinistra.

Per la sfida con i rossoneri dovrebbero rientrare, salvo sorprese, sia Under che Mkhitaryan, ma difficilmente partiranno dal primo minuto.