La Roma può soffiare Domenico Berardi all’Inter

0
Stadio San Siro, casa di Milan ed Inter, fonte By robin bos - https://www.flickr.com/photos/robinbos/6032997545, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36075100
Stadio San Siro, casa di Milan ed Inter, fonte By robin bos - https://www.flickr.com/photos/robinbos/6032997545, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36075100

Non è detto che Domenico Berardi il prossimo anno sia un calciatore dell’Inter. Nonostante i rapporti tra il club nerazzurro e Squinzi si facciano sempre più insistenti e, quindi, il passaggio dell’attaccante calabrese sembrava potesse concretizzarsi a breve, pare che non sia così scontato vedere Berardi a Milano. Il motivo è legato al possibile arrivo di Di Francesco alla Roma. Ma andiamo con ordine.

Il Liverpool sta facendo un pressing asfissiante per portare in Premier League Mohamed Salah, attaccante egiziano che quest’anno è stato il migliore dei suoi. L’ex esterno del Chelsea ha accettato l’offerta del team inglese ma c’è da convincere la Roma che è disposta a trattare per una cifra pari a 50 milioni di euro. Se i giallorossi dovessero accettare, si ritroverebbe senza un esterno destro (anche se Salah è mancino) d’attacco. Ebbene, il probabile futuro allenatore dei giallorossi potrebbe essere Di Francesco che, non a caso, avrebbe fatto una richiesta: se parte Salah, deve arrivare Berardi. Del resto, Berardi è un pupillo dell’ex calciatore proprio della Roma e gli potrebbe garantire tranquillamente il posto da titolare. Anche Berardi è un mancino che si gioca a destra e, questo, non snaturebbe le caratteristiche di colui che realizzò 4 goal in una sola partita al Milan.

Ovvio che Berardi, qualora dovesse arrivare un’offerta della Roma – con Di Francesco allenatore – accetterebbe di andare nella Capitale. Ciò per due motivi: il posto da titolare sicuro e la certezza di avere, comunque, il suo mentore. Proprio per questo, infatti, al momento la trattativa tra Berardi e l’Inter sembra si sia bloccata. E, qualora Perisic dovesse essere ceduto e Berardi divenire impossibile da prendere, Suning dovrebbe trovare un altro esterno di livello che non faccia rimpiangere il croato. Difficile, certo, ma non impossibile.