La salvezza del Parma fa felice De Laurentiis: 30 mln in arrivo dai riscatti

0

Nonostante la sconfitta nell’ultima partita di campionato contro il Parma all’Ennio Tardini per 2 a 1, Aurelio De Laurentiis può comunque gioire. Ieri i primi a festeggiare, in realtà, sono stati proprio i ducali che, con il successo arrivato con ben due calci di rigore, hanno conquistato la salvezza aritmetica e anche la prossima stagione faranno parte delle 20 di A.

Non che fosse una notizia visto che la squadra di D’Aversa ha fatto un ottimo campionato e ha già accumulato 43 punti. Tuttavia, con la consacrazione della matematica, il Napoli si è assicurato un tesoretto di almeno 30 milioni di euro.

Il Parma, infatti, aveva alcuni giocatori in prestito con obbligo di riscatto in caso di permanenza nella massima categoria. Stiamo parlando del portiere titolare Luigi Sepe, del centrocampista Alberto Grassi e della punta Roberto Inglese.

L’ex portiere partenopeo frutterà al club azzurro tra i 4 e i 5 milioni di euro che si aggiungono ai due che il Parma aveva già versato al club campano per il prestito oneroso. Grassi, che in questa stagione ha accumulato 16 presenze con un goal e due assist, porterà invece 7 milioni di euro. Infine, il trasferimento più oneroso sarà quello di Roberto Inglese. L’attaccante classe 1991, sarà infatti riscattato al prezzo di 20 milioni di euro.

Il totale di tutti questi obblighi di riscatto ammonta a circa 30 milioni di euro che vanno dritti nelle casse di De Laurentiis e potranno servire a rinforzare il Napoli della stagione 2020/2021, obiettivo principale: tornare a qualificarsi per la Champions League.