La Scala riapre con Don Carlo

0
Teatro alla Scala di Milano. Foto: fonte DailyNews24

Manca poco ormai; la Scala si prepara per il grande evento del 7 dicembre 2023. Sarà Don Carlo, capolavoro della maturità di Giuseppe Verdi, su libretto di Joseph Méry e Camille du Locle, ad aprire la 435° stagione. Il Direttore Musicale Riccardo Chailly porta, così, a compimento una riflessione sul potere, iniziata con Macbeth e proseguita con Boris Godunov, nelle inaugurazioni degli scorsi anni.

La regia di questo dramma politico in quattro atti è firmata da Lluís Pasqual, le scene sono curate da Daniel Bianco e i costumi dal Premio Oscar Franca Squarciapino. Si esibirà un cast di indiscutibile bravura, con Michele Pertusi, Anna Netrebko, Francesco Meli, Elīna Garanča, Luca Salsi e Ain Anger.

Don Carlos, Infant von Spanien è un’opera di Friedrich Schiller, ambientata nella Spagna del XVI secolo, composta per Parigi e riadattata, per la Scala, nel 1884, da Verdi, che nutriva una profonda ammirazione per il drammaturgo tedesco. Prima di questa, dello stesso autore, il celebre artista aveva musicato anche Giovanna d’Arco, I masnadieri e Luisa Miller.

Nel 1568, Filippo II, re di Spagna, e il sovrano di Francia, Enrico II, stanno trattando per la pace. Intanto, i loro rispettivi figli, Don Carlo ed Elisabetta di Valois, vivono un amore contrastato e impossibile, per ragioni politiche. La fanciulla è, infatti, stata promessa in sposa al padre del suo innamorato.

La nuova produzione scaligera è stata anticipata da un’anteprima, dedicata agli under 30, andata in scena il 3 dicembre 2023. La prima del 7 dicembre sarà trasmessa, alle ore 18, in diretta televisiva, su Rai 1, RaiPlay, Rai Radio 3 ed Euroradio, su maxischermo nell’Ottagono di Galleria Vittorio Emanuele II e in altri numerosi luoghi della città di Milano, oltre che in un circuito di sale cinematografiche, sia in Italia che all’estero. La Scala si fa anche social, invitando i propri follower a seguire dirette ricche di contenuti esclusivi, sui profili TikTok, Instagram, Facebook, Pinterest e Twitter.

Don Carlo e il suo autore saranno al centro di una serie di eventi, organizzati dal Teatro e dal progetto Prima diffusa, la partnership fra il Comune di Milano ed Edison che ha l’obiettivo di trasmettere la forza dell’opera ai cittadini, attraverso concerti, spettacoli, conferenze e laboratori dedicati, tutti gratuiti.

Il 17 dicembre 2023, avrà inizio anche la stagione ballettistica 2023/24, con la prima assoluta di una nuova Coppélia, creata, per il Corpo di Ballo scaligero, da Alexei Ratmansky, artista dalla grande sensibilità e fra i coreografi più apprezzati e ricercati del momento. Coppélia, con musiche di Léo Delibes, è una delle opere di repertorio classico maggiormente amate dal pubblico, realizzata nel 1870 per l’Opéra di Parigi; ora si apre, per questa, un altro capitolo della sua storia.

Dopo lo spettacolo inaugurale, che già ha ottenuto il tutto esaurito, Don Carlo sarà in scena dal 10 dicembre 2023 al 2 gennaio 2024.