Assolta la sindaca Raggi dall’accusa di falso. Si chiudono due anni di accuse e processi mediatici

La sindaca Virginia Raggi è stata assolta dal reato di falso ed ora potrà governare con più tranquillità Roma

0
Virginia Raggi, sindaca di Roma, fonte Di Movimento 5 Stelle - youtube.com, video caricato sul canale ufficiale del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=49948667
Virginia Raggi, sindaca di Roma, fonte Di Movimento 5 Stelle - youtube.com, video caricato sul canale ufficiale del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=49948667

Era una delle sentenze più attese dalla politica ed è arrivata: la sindaca Virginia Raggi è stata assolta dall’accusa di falso, per cui il pm aveva chiesto 10 mesi.

Con l’assoluzione, la sindaca mantiene il suo posto di primo cittadino a Roma e mette fine alla macchina di fango scatenata da questo processo.
Ricordiamo che tutto ciò è scaturito dalla discussa assunzione del fratello, dell’allora suo braccio destro Raffaele Marra, alla direzione del dipartimento del turismo a Roma.

Da allora il clima attorno alla sindaca si è fatto incandescente, con la maggior parte dei partiti che a gran voce hanno chiesto le dimissioni.
Dimissioni che a questo punto non ci saranno, dato che la Raggi è stata assolta.

Il Movimento 5 Stelle si è fin da subito schierato dalla parte della Raggi, così come la Lega che attendeva la sentenza prima di intervenire.
La Raggi dunque potrà continuare il suo mandato e sarà giudicata solo dai suoi concittadini e non dalla politica italiana.