La prima vittoria casalinga a San Siro di Gattuso contro il Bologna di Donadoni

0
Stadio San Siro, casa di Milan ed Inter, fonte By robin bos - https://www.flickr.com/photos/robinbos/6032997545, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36075100
Stadio San Siro, casa di Milan ed Inter, fonte By robin bos - https://www.flickr.com/photos/robinbos/6032997545, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36075100

Il Milan conquista la  prima vittoria casalinga a San Siro dopo la cacciata di Montella e vince 2-1 in casa contro il Bologna di Donadoni. Sugli scudi la prestazione di Bonaventura, che con una doppietta fa vincere al neo-allenatore Gennaro Gattuso la sua prima gara ufficiale da allenatore della prima squadra rossonera.

Lo stesso Bonaventura segna il primo gol della partita al 10′ del primo tempo; per la risposta della squadra rossoblù bisogna invece aspettare il minuto 23, con il giovane Verdi che insacca alle spalle di Gigio Donnarumma.

Sarà poi sempre Bonaventura a riportare il Milan in vantaggio al 31′ del secondo tempo.

Il Milan esce da San Siro con 3 punti in tasca

Con i tre punti frutto della vittoria casalinga a San Siro di domenica scorsa, il Milan di Ringhio Gattuso sale la classifica, portandosi al settimo posto, ai margini della zona Europa League, a quota 24 punti complessivi

A tal proposito, la squadra rossonera è già qualificata ai sedicesimi di finale dell’edizione di quest’anno, che dovrà disputare contro la formazione bulgara del Ludogorets. Una buona notizia per i tifosi e per le casse del club di Via Aldo Rossi, che ha di recente ricevuto il rifiuto da parte della UEFA circa il suo piano di Volountary Agreement finanziario.

Un gioco ancor da migliorare, specie in difesa

L’allenatore Gattuso spiega alla stampa come la strada per il successo sia ancora lunga: infatti la difesa ha ancora bisogno di qualche registrazione di meccanismo, mentre da encomiare è lo spirito globale di sacrificio e la cattiveria agonistica della squadra.

Bonaventura: uno dei migliori centrocampisti in Italia

Parole al miele anche per  il fautore principale della vittoria casalinga a San Siro, Giacomo Bonaventura, reduce da un lungo stop per infortunio: infatti Gattuso lo ha definito come uno dei migliori centrocampisti d’Italia, anche se a detta sua deve migliorare la prestazione dal punto di vista fisico.

Emozioni forti per un uomo che ha il Milan nel DNA

Gattuso ha dimostrato anche da allenatore il suo profondo attaccamento ai valori e ai colori del Milan: infatti stando alle sue parole la maglia rossonera è una vera e propria seconda pelle, che gli regala ancora a tutt’oggi numerose emozioni, nonostante abbia appeso le scarpette al chiodo da alcuni anni.

Il rammarico di Donadoni per la prestazione dei suoi

Dall’altro lato del campo parla l’allenatore del Bologna Roberto Donadoni, il quale ha sottolineato la grande rabbia dei suoi, ma la manchevolezza nei dettagli, che fanno la differenza sul risultato finale.

“Abbiamo preso il secondo gol nel momento in cui il Milan era forse nel peggior momento” ha detto ai microfoni di Premium Sport il mister rossoblù, dimostrando come la sua rosa sia comunque dotata di giovani talenti – su tutti quello di Verdi – ma ancora incapace di concretizzare quelle poche occasioni che una squadra di livello come il Milan può concedere nel corso del match.

Un motivo in più per esprimere rammarico e amarezza per un risultato comunque non del tutto veritiero circa l’equilibrio delle forze in campo andate in scena domenica scorsa a San Siro.