La Yamaha si appella al TAS: a Losanna la risposta fra 6 giorni

0

La Yamaha deposita il contrattacco, o meglio, la difesa a favore del suo imputato!
A seguito dei fatti accaduti a Sepang, su cui è inutile tornarci, poiché trattati già diverse volte in precedenza da Dailynews24, il team Yamaha ha deciso di presentare ricorso al TAS, il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, per chiedere la rivalutazione degli eventi di gara, con tanto di tesi a favore di Rossi, e, quindi, l’eliminazione, la riduzione o quantomeno la modifica della penalizzazione inflitta dalla direzione di gara in Malesia.
Si chiede, in sostanza, che Il Dottore non parta ultimo, qualsiasi sia la sua performance nelle qualifiche del sabato.
Molte sono state le voci indiscrete che ipotizzavano un possibile ricorso di Valentino, ma adesso la decisione è ufficiale, lo conferma la Federazione internazionale.
La corte di Losanna, intanto, fa sapere che non si esprimerà prima del 6 novembre, a fronte della gara finale di Valencia attesa l’8 novembre. Dovremo allora aspettare le prove libere del venerdì per ipotizzare quale sarà la forma che assumerà questo motomondiale nel suo sprint finale e quale potrà essere l’epilogo. L’attesa si fa già pesante.