L’agente di Locatelli: “Pirlo è il suo idolo. Non mi stupirei se approdasse alla Juve con un anno di ritardo”

Il procuratore del centrocampista del Sassuolo parla del futuro del suo assistito

0
Locatelli
Manuel Locatelli, giocatore del Sassuolo. Fonte Wikimedia Commons

Manuel Locatelli è un obiettivo dichiarato della Juventus da diverso tempo. I bianconeri nei mesi scorsi hanno provato a portarlo a Torino, ma la trattativa è sfumata per il mancato accordo con il Sassuolo. Il ds Paratici non ha smesso di seguirlo e il centrocampista potrebbe tornare d’attualità nei prossimi mesi.

A parlare del futuro del giocatore ci ha pensato direttamente il suo agente Stefano Castelnovo ai microfoni di Tuttosport. Ecco le dichiarazioni:

“Nel mercato può succedere di tutto. Non mi stupirebbe se Manuel approdasse alla Juventus con una stagione di ritardo. C’è stato un forte interesse da parte della Juventus, ma poi non si è trovato un accordo tra le due società. Sono cose che capitano. Però… Manuel è stato bravissimo a ripartire alla grande con il Sassuolo. Con gli stessi atteggiamenti, il medesimo spirito e la solita determinazione. Non era scontato. Sono contento che sia stato premiato con la chiamata in Nazionale. E poi con la Juventus è ancora tutto aperto: magari la prossima estate saremo più fortunati. 

Manuel ha un contratto lungo con il Sassuolo, i rapporti con il club sono ottimi e il progetto della società è sempre più ambizioso. Vedremo quel che succederà. Se si presentasse una bella opportunità, potrebbe essere un vantaggio per tutti. Per Manuel e, naturalmente, anche per il Sassuolo a cui siamo e saremo sempre grati”.

Pirlo suo idolo? “Sicuramente sarà un’emozione in più, non capita tutti i giorni di sfidare il poster che si aveva in camera. Detto questo, Manuel è un freddo. Magari ci penserà prima, ma una volta in campo non si farà influenzare. I big match sono le partite che preferisce e di solito si esalta in questi appuntamenti. Speriamo sia così anche stavolta”.