Lampade da esterno, come scegliere al meglio

0
lampade

Sia che si tratti di un locale, sia che si parli del terrazzo o del giardino di casa tua, le regole per creare un’atmosfera di illuminazione piacevole sono sempre le stesse: posizionare le lampade da esterno in modo da rendere l’ambiente più intimo e confortevole, ma allo stesso tempo, facendo in modo da illuminare bene ogni superficie. Le lampade da esterno si dividono a loro volta in:

  1. Lampade da parete
  2. Lampade da soffitto o plafoniere
  3. Faretti
  4. Lampade da giardino
  5. Paletti luminosi

Opta sempre per delle lampade da esterno dei migliori brand come Ailati, Ares, Flos, Ivela, Krea Design, Modoluce ed altri noti marchi di lampade da esterno.

Le lampade da esterno vanno scelte soprattutto in base all’arredamento degli spazi del terrazzo e del giardino. Se per esempio hai optato per uno stile più moderno, potresti scegliere delle lampade da giardino di forme particolari, tonde o coniche, dipende molto dal tuo stile preferito.

A questo proposito ci sono differenti lampade da esterno e la loro diversificazione dipende anche dalla luce che devono emettere, ovvero se diffusa, diretta, orientabile, indiretta o simmetrica, monodirezionale, biderezionale etc.

A seconda della tua scelta le lampade per gli spazi esterni possono essere utili ad illuminare meglio delle piante da decorazione, delle statue o altri complementi d’arredo indicati per terrazze e giardini. La scelta del materiale dipende anche molto dallo spazio esterno, ovvero se è esposto o meno al sole e agli altri agenti atmosferici come la pioggia e la grandine.

Devi sicuramente valutare anche questo dettaglio quando acquisti delle lampade da esterno, che solitamente puoi trovare in:

  • Vetroresina
  • Silicone
  • Polietilene
  • Ottone
  • Policarbonato
  • Vetro
  • Acciaio
  • Alluminio
  • Metallo

Lampade da parete

Le lampade da parete rappresentano una scelta importante quando si decide di arredare lo spazio esterno, ma anche quello interno, della propria casa o del proprio locale. Le lampade da parete si distinguono a loro volta in:

  • Applique da incasso a parete. Questa tipologie di lampade sono l’ideale se non ami che la fonte della luce sia troppo visibile. Per questo vengono concepite per essere incastrate nella parete, in appositi spazi; in questo modo illuminano senza disturbare. Sono tendenzialmente adatte ad alcune zone specifiche degli interni della casa come il corridoio, o ad altri spazi tendenzialmente esterni come le scale e le scale.
  • Applique a parete. Differentemente dalle prime, queste sono quasi sempre visibili. Illuminano alcuni ambienti della casa in modo più diffuso e sono tendenzialmente sporgenti. Sono adatte sia per gli ambienti interni come camera da letto, soggiorno, bagno, sala da pranzo, che in quelli esterni come giardino, terrazze e vialetto.

Le lampade da parete contribuiscono all’illuminazione d’accento, nel senso che aiutano a mettere in risalto alcuni complementi d’arredo come un quadro, una decorazione, una statua o una pianta. Sono molto utili per esempio, quando si vuole illuminare un balcone o un terrazzo.

Lampade da soffitto e plafoniere

Le lampade da soffitto e plafoniere, sono l’ideale sia per gli spazi esterni che per quelli interni, in quanto hanno un’illuminazione diffusa che aiuta rendere la luce più omogenea. Le lampade da soffitto si dividono a loro volta in:

  • A sospensione. L’illuminazione di queste lampade si definisce puntuale, in quanto è funzionale a certe attività come cucinare, se la lampada si trova in cucina. Se la lampada a sospensione si trova nello studio, il suo scopo, aiutata da una lampada da scrivania, è quello di illuminare il tavolo. In un giardino, terrazzo o comunque in uno spazio esterno, la lampada a sospensione è molto utile all’interno di un gazebo ad esempio, per illuminare il tavolo;
  • Sporgenti da soffitto. Differentemente da quelle a sospensione, sono posizionate in modo tale che sia visibile la fonte della luce ma senza però essere sospesa su un tavolo ad esempio. Sono molto comuni negli ambienti interni di una casa, ma allo stesso tempo le si vede anche spesso negli androni delle scale o anche appoggiate alle pareti delle terrazze o dei giardini.
  • Da incasso a soffitto. Questa tipologia di lampade da esterno sono quelle tendenzialmente più invisibili, poiché sono posizionate all’interno delle pareti e appunto non sono sporgenti.

Faretti

I faretti rappresentano un’altra tipologia di lampade da esterno molto utile, se si preferisce illuminare gli ambienti dal basso. Sono molto utili nelle terrazze e nei giardini, perché ad esempio, contribuiscono a dare valore ad un percorso, indicando la strada del vialetto con la luce.

In casa, nei soggiorni o nelle scale, anche sono molto utilizzati poiché, supportando le altre fonti di illuminazione, contribuiscono a rendere l’ambiente più luminoso durante le ore serali. I faretti si distinguono in:

  • Faretti da incasso a terra, sono tendenzialmente quelli invisibili, poiché oltre ad essere da incasso, sono anche posizionati a terra. Solitamente piacciono molto a coloro che prediligono un arredamento moderno;
  • Faretti sporgenti, differentemente dai primi sono molto ben visibili, anzi spesso sono scelti proprio per contribuire a decorare gli ambienti;
  • Faretti da incasso, simili a primi, ma possono essere posizionati anche in alto in una stanza;
  • Faretti su picchetto, sono quelli simili agli sporgenti, ma sono leggermente sopraelevati rispetto agli altri poiché aiutano a direzionare meglio la luce.

Lampade da giardino

Le lampade da giardino sono spesso scelte per rendere gli spazi esterni più confortevoli e intimi, ma allo stesso tempo sono necessarie per illuminare i luoghi esterni in modo ottimale. Si distinguono in:

  • Piscina e laghetto, ovvero quelle utilizzate per aiutare non solo ad illuminare la piscina o il lago, ma anche per conferire maggiore bellezza allo spazio esterno in questione;
  • Lampade da terra, sono quelle invece che oltre ad illuminare decorano il terrazzo o il giardino, rendendo entrambi ancora più ricercati e particolari;
  • Lampioni, differentemente dalle altre tipologie di lampade da esterno hanno principalmente una funzione decorativa, e la loro illuminazione è tendenzialmente più diffusa;
  • Lampade da appoggio. Come tipologia di lampade da giardino sono molto utili per conferire stile ed eleganza agli ambienti esterni della casa o di un locale. Si definiscono appunto da appoggio, proprio perché possono essere spostate e direzionare la luce da un luogo all’altro. Hanno differenti forme, ma le più diffuse sono quelle tonde o coniche, molto minimal ma allo stesso tempo molto desiderate da chi concepisce la modernità come un mood importante nella propria abitazione.

Paletti luminosi

I paletti luminosi hanno lo stesso scopo delle lampade da terra o da appoggio, così come i faretti sporgenti o da incasso, ovvero illuminano gli ambienti esterni con stile e ricercatezza ma allo stesso tempo hanno anche una funzione decorativa per il giardino e per il terrazzo. La scelta dei paletti luminosi dipende anche dal tipo di illuminazione che si desidera avere, ovvero monodirezionale, bidirezionale, diffusa, diretta, orientabile, indiretta o asimmetrica.

La scelta di come illuminare gli ambienti esterni dipende anche molto da come si desidera arredarli, se più o meno classici o minimal. Optare per le giuste lampade da esterno non è uno scherzo, per questo bisogna affidarsi ai migliori negozi online che selezionano per te le lampade dei migliori brand e ai prezzi più competitivi, come appunto Professioneluce.