L’asse Cellino-De Laurentiis: “Usciamo dalla Figc”

0
De Laurentiis
Fonte foto: Di Gino pilotino - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=65618643

Cellino e De Laurentiis sono due presidenti molto sanguigni e che, spesso, si lanciano andare a delle provocazioni molto forti. L’ultima, in ordine di tempo, è stata riportata da repubblica.it.

Nell’assemblea di Lega del 21 ottobre, infatti, Cellino ha usato parole forti: “Io so come funziona, sono stato in Inghilterra (con il Leeds, ndr): dobbiamo staccarci dalla Figc. Non contiamo nulla, io quando ero consigliere federale a Roma non ci mettevo nemmeno piede, era inutile, decidevano tutto loro. Lo dico da sempre, facciamo come la Premier“.

A queste parole ha replicato De Laurentiis: “Noi manteniamo non solo la serie B e la serie C ma tutto lo sport italiano. Non ci consultano mai sulle decisioni che riguardano la nostra Lega, eppure era stato previsto nei patti quando si era andati ad elezioni, lo scorso anno“.

Rivelazioni importanti di repubblica.it che mostrano come il clima all’interno della Lega sia davvero molto teso. La motivazione è partita tutta dal fatto che il 3 per cento sui trasferimenti nazionali dei giocatori stranieri verrà gestito dalla Lega.

Si riuscirà a trovare una soluzione?