L’Astana conserva la licenza World Tour

0

Sospiro di sollievo per l’Astana, la squadra di Aru e sopratutto Vincenzo Nibali, che ha ricevuto il via libera dalla Commissione Licenze in riferimento a quella World Tour dopo l’audizione di ieri a Ginevra con i rappresentanti del team, tra cui l’oro olimpico Alexandr Vinokourov.

I recenti casi di doping all’interno dell’Astana avevano fatto tremare Nibali e compagni e il rischio di perdere la licenza che permette la partecipazione alle gare più importanti è stata un’opzione veramente sfiorata, specie dopo il rapporto dell’Issul. L’Uci, la federciclismo mondiale, ha comunque sottolineato come l’Astana resti in qualche modo sotto la lente d’ingrandimento.

Qui il comunicato stampa:”Nell’ambito del procedimento seguito alla richiesta di ritiro della licenza Pro Team della Astana – spiega il comunicato dell’Uci arrivato in serata- la Commissione licenze oggi ha tenuto un’audizione, alla presenza di rappresentanti del Team Astana, rappresentanti dell’Unione Ciclistica Internazionale (Uci) e rappresentanti dell’Istituto di Scienza dello Sport dell’Università di Losanna (Issul). Su iniziativa della Commissione, l’Issul è stato invitato a proporre misure specifiche che il team sarà obbligato a porre in essere in momenti specifici sul resto della stagione. La squadra si è impegnata a rispettare tutte le misure raccomandate dall’Issul. Al termine dell’udienza, la Commissione ha annunciato la sospensione del procedimento. Nel frattempo, la registrazione per la stagione 2015 rimane in vigore. Tuttavia, la licenza del Team è soggetta a una rigorosa sorveglianza delle condizioni stabilite. Tale monitoraggio sarà effettuato sulla base delle relazioni trasmesse dall’Issul alla Commissione. La Commissione sarà in grado di riaprire il procedimento se l’Astana non riuscirà a rispettare una o più delle condizioni imposte, o se nuovi elementi emergeranno. La decisione motivata completo sarà pubblicato a tempo debito”.