Lavoro, si investe solo sui giovani? Ecco una storia differente

0

Il dato della disoccupazione giovanile in Italia continua a essere uno dei più alti a livello europeo, rendendo davvero allarmante la portata del fenomeno. Ma la crisi ha anche creato enormi difficoltà alla fascia di persone di età superiore, che in molti casi hanno perso il posto di lavoro e trovano maggiori problemi nel reinserimento, anche perché gli investimenti spesso riguardano proprio i giovani.

Un progetto per il territorio

Ma dalla provincia di Varese arriva una notizia in controtendenza. In queste settimane, infatti, presso gli uffici di Eolo in Busto Arsizio sono stati assunti sette (ormai ex) disoccupati over 45 anni di età, a completamento della prima fase di un progetto annunciato nei mesi scorsi dalla compagnia che offre servizi di connessione veloce a Internet.

Sette assunzioni over 45

Partito nella prima settimana di aprile, il programma Eolo45 aveva appunto l’obiettivo di offrire una opportunità di impiego alle persone di età adulta fuoriuscite dal mercato del lavoro, puntando a valorizzare il loro apporto innanzitutto in termini di esperienza. Da un lato, l’azienda intendeva con il piano sviluppare un processo di miglioramento continuo del servizio al cliente, e dall’altro si cercava di rispondere alla crescente esigenza del territorio di ricollocare nel mondo del lavoro persone in cerca di nuove opportunità.

Un’attenta fase di selezione

In poche settimane sono giunte all’incirca 3700 candidature, che rappresentano il successo concreto del progetto messo a punto dall’operatore di telecomunicazioni di Varese; il team di “Human Resource” approntato da Eolo ha effettuato le necessarie operazioni di screening dei curricula ricevuti, vagliando tutte le candidature e dialogando singolarmente (sia attraverso mail che con contatto diretto telefonico) con ogni persona, per offrire una risposta immediata. Alla fine di questo processo, sette over45 sono stati come detto identificati e assunti per ricoprire un ruolo di assistenza alla clientela dalla sede di Busto Arsizio.

Il valore dell’esperienza

È il manager della società, Luca Spada, a spiegare le motivazioni che hanno accompagnato la strategia: “La carta vincente degli over 45 è l’esperienza. La nostra è un’azienda giovane e in continua crescita. Lavoriamo ogni giorno per migliorarci nella nostra relazione con le persone che ci scelgono, siano essi colleghi o clienti. Poniamo sempre più attenzione alle persone, e vogliamo dare un forte segnale di speranza ai tanti disoccupati vittime della recente crisi. Ho creduto personalmente molto in questo progetto e spero sia di esempio per altre aziende sul territorio”.

Eolo, successo in crescita

Partita con le prime attività sperimentali esattamente dieci anni fa, Eolo ha saputo conquistarsi in questo lasso di tempo un ruolo da protagonista sulla scena del mercato delle telecomunicazioni in Italia, proponendo un servizio alternativo (in tutti i sensi) a quello degli altri operatori: al posto di cavi e fili, infatti, i sistemi dell’azienda varesina sfruttano le connessioni wireless, che si rivelano più affidabili e veloci rispetto ad altre modalità per l’accesso a Internet. Inoltre, sul sito di Eolo è possibile anche utilizzare il software di verifica coperture Adsl per controllare in via preventiva lo stato di infrastrutturazione del proprio territorio in vista della sottoscrizione di un abbonamento.

Oggi vanta 220 mila clienti

Per comprendere la portata del successo del progetto Eolo basta dare uno sguardo ai numeri che mettono in relazione lo stato dell’arte nel febbraio 2007 – momento di partenza della compagnia – con i risultati comunicati a fine maggio in occasione del decennale: a fronte di una sperimentazione avviata con 50 utenti, 3 BTS e un servizio base alla velocità di 3Mb/s, oggi l’azienda di Busto Arsizio vanta un fatturato da 10 milioni di euro, oltre 220 mila clienti (tra mercato residenziale e imprese) e una rete di dipendenti, collaboratori e partner che supera le ottomila unità.