Lazio-Napoli, cori discriminatori durante la gara ed anche con la presenza di Noemi in campo

0
Stadio Olimpico, Roma, Lazio, fonte Di Alexdevil - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=13654146
Stadio Olimpico, Roma, Lazio, fonte Di Alexdevil - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=13654146

Contro la Lazio il Napoli ha rimediato l’ennesima sconfitta, la seconda consecutiva dopo aver perso anche con l’Inter di Antonio Conte. I ragazzi di Rino Gattuso hanno affrontato il secondo tempo con grande spirito, ma un’incertezza del portiere Ospina è costata la sconfitta agli azzurri.

Durante la gara, però, bisogna registrare un brutto episodio da parte dei tifosi della Lazio, il solito episodio che troppo spesso si registra in quasi tutti gli stadi della Serie A senza alcun intervento da parte di chi di dovere.

Sin dall’inizio della partita, infatti, vi sono stati cori di discriminazione territoriale nei confronti dei napoletani. Sin dall’inizio, infatti, una parte dei tifosi della Lazio hanno iniziato ad intonare cori discriminatori: “Odio Napoli”, “Vesuvio lavali col fuoco”.

Una brutta scena che ormai si ripete da anni. Ciò che ha fatto più male è aver sentito questi cori anche con la presenza in campo della piccola Noemi. Le sue foto con Lorenzo Insigne ormai stanno invadendo il web, tuttavia in queste foto non si sentono i brutti cori dei tifosi della Lazio che sono proseguiti anche con la presenza in campo della bambina.

Purtroppo nessuno fa niente e guardare le foto della tenera Noemi mentre da una parte dei tifosi della Lazio arrivavano cori contro la sua città, Napoli, è stato davvero orrendo.