Le 10 serie TV più sottovalutate di sempre

0
Cartellone pubblicitario della serie TV Narcos
Cartellone pubblicitario della serie TV Narcos; Fonte foto: Di Johanna - This #billboard outside my office window greeted me when I returned from Mexico. It took a long time for me to notice that it was in Spanish #narcos #netflix, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56395230

Alzi la mano chi ha un abbonamento Netflix, molte di queste serie che vi elencheremo sono sì di successo ma purtroppo sottovalutate dai media.

Nel 2017 ormai sta prendendo sempre più piede la pubblicità social, con i nuovi sistemi di programmazione la Tv sta diventando ormai un oggetto sottovalutato.

Con l’avvento del canale streaming Netflix sono nati nuovi interessi pubblicitari e le serie in questione sono viste proprio perché coprono una rete di utenza che esclude totalmente il branco della tv.

Molte serie subiscono infatti la strana combo di poca pubblicità=molto seguito.

  • Sense8: Serie originale Netflix diventata famosa proprio per il passaparola avvenuto su Internet e vittima di una cancellazione di serie.
  • The Get Down: Altro grande capolavoro Netflix. Siamo negli anni 70 e un gruppo di ragazzi di colore cresce assieme a nuovi genere musicali.
  • White Dear People: In una nota Università un gruppo di ragazzi di colore cercano di creare parità e uguaglianza fra le razze.
  • The Catch: Prodotta da Shondaland la serie ABC è stata cancellata dopo poco.
  • River: Una miniserie datata 2015 che narra delle vicende misteriose di una detective.
  • Galavant: Un’atipica storia del Medioevo è stata cancellata dopo la seconda stagione dalla ABC.
  • When we Rise: Una miniserie tratta dal libro di Clive Jones When we rise. My life in movement. 
  • Penny Dreadful: Una storia di vampiri e sparizioni nel lontano 800.
  • Peaky Blinders: Agli esordi della prima guerra mondiale, la gang Peaky Blinders minaccia il quartiere di Birmingham
  • Utopia: serie britannica mai rilasciata in Italia.