Le 5 colonne sonore più belle della storia del cinema

0
Colonne-Sonore

Sin da quando il cinema è nato si è avvertito il bisogno di unire armonicamente le immagini con il suono. Le colonne sonore negli anni, sono diventate sempre più importanti e a volte si sono rivelate l’elemento migliore di un’intera produzione cinematografica.

La musica con testo o senza ha un fascino particolare e per questo i registi decidono di utilizzarla anche in più momenti. Ci sono alcuni che mandano all’aria, addirittura, un film se non c’è l’autore musicale giusto e da loro richiesto! Ecco perchè si è deciso di elencare le 5 colonne sonore più amate nella storia del mondo cinematografico.

Al primo posto non potevamo non mettere “C’era una volta in America”, colonna sonora ideata e realizzata dal maestro italiano, fresco di premio Oscar per il film ‘The Hateful Hight’ di Quentin Tarantino, Ennio Morricone che la compose per il film uscito nel 1984. La pellicola, inizialmente, non ebbe molto successo nè di pubblico nè di critica ma poi è stato rivalutato e per questo è rimasto nella memoria di tutte le persone, diventando un vero e proprio classico.

morricone

Al secondo posto, invece, c’è “My heart will go on” (1997) cantata dalla voce australiana della cantante Celine Dion. Questa canzone, colonna sonora del Titanic, continua a far sognare tutti gli innamorati perchè lega pezzi di vita, quasi, senza far troppo rumore.

titanic

Subito dopo Celine Dion, si posiziona “Beautiful that way” di Nicola Piovani, creata per il film sull’olocausto “La vita è bella”, che insieme alla genialità di Roberto Benigni e alla voce di Noa ci ha regalato nel 1999, l’Oscar per il miglior attore. La leggerezza musicale della composizione sembra entrare in contrasto con la tematica cruda e tragica affrontata dal film ma, probabilmente, è proprio questa la sua reale fortuna.

benigni

Fuori dal podio ma nei nostri cuori è presente la colonna sonora del “Gladiatore”, ovvero “Now We Are Free” che è stata scritta da Hans Zimmer e Lisa Gerrard per l’etichetta discografica Decca Records. Questo brano è oramai, entrato nella storia delle colonne sonore con “Guardia del corpo” e “Blue brothers”.

Il-gladiatore

Infine, il quinto posto è occupato dalla colonna sonora del film “L’ultimo dei Mohicani” a cura di Trevor James e Randy Edelman. La musica così slanciata e passionale ha fatto in modo che il film acquisisce, ancora di più, pathos. Ecco come la musica riesce a rendere magiche le scene dei film.

l'ultimo-dei-mohicani