Le etichette personalizzate: un efficace strumento di comunicazione pubblicitaria

0

Offrono al consumatore la possibilità di acquisire precisi elementi in merito al bene che ha intenzione di acquistare, raccontando al tempo stesso il brand di un’azienda ed i valori che essa intende trasmettere.

Le etichette personalizzate si profilano per ciò stesso come un importante veicolo informativo che è anche un efficace strumento di comunicazione pubblicitaria, perché valorizzano un dato prodotto, diversificandolo dalla concorrenza. E rendendolo, pertanto, completo ed “unico”.

Tanti e diversi sono i settori di “intervento” di dette etichette, che identificano l’articolo di riferimento indicandone la composizione, le funzionalità o le modalità di utilizzo, a seconda della specifica “applicazione”.

In questa sede ci occupiamo, in particolare, delle etichette personalizzate tessuto, termine con cui si fa riferimento ad un procedimento di creazione di tessuto attraverso l’utilizzo di singoli fili colorati, che danno origine ad un motivo ad incastro. Molto apprezzate dagli appassionati del fai da te come pure dai professionisti, esse trovano impiego nel campo dell’abbigliamento e degli accessori.

 

Etichette personalizzate tessuto: cosa sono?

Adoperate per contraddistinguere capi di abbigliamento ed accessori – come or ora anticipato – sono in tessuto, e prodotte adoperando specifici macchinari o telai e un filo o materiale apposito, solitamente il poliestere e il cotone.

Le etichette personalizzate tessuto individuano la “provenienza” e l’artefice di un determinato prodotto, e donano quel “tocco in più” alle proprie creazioni, quel “quid plus” che fa la differenza rispetto ad altre proposte in commercio.

Permettendo, al contempo, di dare libero sfogo alla fantasia nel progetto di cui ci si sta occupando: è possibile infatti inserire il testo o il simbolo che più si preferisce, il colore o il  carattere, oppure il nome dell’azienda, per tante e diverse opzioni. E per tanti e diversi utilizzi… su indumenti, maglioni, presine da cucina, rispondendo così a tutte le esigenze e a tutti i gusti!

Un vero e proprio imbarazzo della scelta, dunque, che ben spiega l’ampio gradimento da parte degli amanti dei piccoli lavori artigianali, i quali possono spaziare nelle svariate “progettazioni”, realizzando un prodotto unico nel suo genere e dal “carattere” definito. Come pure dare un valore diverso ai regali creati in casa, aggiungendo un messaggio non “standardizzato”, bensì personalizzato appunto, che sicuramente non potrà che far piacere al destinatario.

Ma le etichette personalizzate tessuto trovano consensi positivi anche da parte dei professionisti, che grazie a questo valido mezzo di comunicazione possono promuovere il proprio marchio e dare voce alla propria identità, alla propria “essenza”.

Le diverse tipologie di lavorazione e i diversi formati

Resistenti e durevoli nel tempo, ma anche raffinate e di qualità, le etichette personalizzate tessuto possono essere cucite a mano o a macchina, oppure, se termoadesive, possono applicarsi con il ferro da stiro. Ma quali sono le tipologie di lavorazione e i formati disponibili?

Troviamo etichette in taffetà, dalla leggerezza al tatto e dall’aspetto per lo più opaco, ma molto dettagliate a livello grafico se ad alta definizione. Nonché etichette in raso cimosato, di maggiore fluidità e spessore al tatto, e dal fondo lucido oppure opaco. Mentre il tessuto damascato rappresenterà la scelta da preferire se si è alla ricerca di un risultato di particolare effetto che però conservi eleganza.

Tra i diversi formati, invece, ci soffermiamo sulle etichette tessute fustellate o tagliate e piegate al centro, indicate per esaltare un logo ed al contempo il singolo capo sul quale sono utilizzate. Particolare attenzione va prestata alla piega, strettamente connessa al progetto al quale si sta lavorando.