Le gravi parole di Marotta

0

Perdere non fa mai bene a nessuno. Ammetterlo ancora meno. Al Corriere dello Sport il ds della Juventus Marotta non ha perso l’occasione per lamentare le cause della sconfitta in casa della Roma:La Roma? Oggi è normale che ci sia grande euforia e grandi festeggiamenti. Abbiamo perso perché la partita è arrivata alla seconda giornata e quindi nel mese di agosto. La Juve ha affrontato la trasferta di Shanghai, ha tanti nazionali, insomma non è ancora a posto. Affrontare la Roma alla seconda giornata è argomento per la Lega. Dovrà tenerne conto”. Ovviamente, par di capire, se la Juventus perde non è per merito degli avversari, demerito della Juventus, scelte tecniche e tattiche sbagliate, eccetera, ma la mancanza di un trattamento particolare riservato solo e soltanto ai bianconeri. Perché quello che si evince dalle parole di Marotta è che la Juventus non poteva giocare contro la Roma alla seconda giornata perché l’8 agosto (quasi un mese prima) aveva disputato una trasferta a Shangai. Altrettanto ovviamente, a parti invertite, lo stesso Marotta e colleghi, così come tutta la carta stampata, avrebbe irriso i tifosi romanisti rei, a loro dire, di essere rosiconi (così come ha fatto il nuovo assessore ai trasporti di Roma, juventino). Forse fanno più male al calcio queste affermazioni che cori e striscioni negli stadi. Solo che le prime sono ignorate o sposate, le seconde vessate.